/ Sociale

Sociale | 25 giugno 2021, 20:51

Castellanza: la gentilezza ha un nuovo avamposto

Inaugurata una panchina viola nel parco circostante il Palaborsani. Il sindaco Cerini: «Gentilezza a cascata dalla scuola allo sport alla società. E non abbiamo abbandonato l’idea di una delega specifica»

Il colore della gentilezza per colorare una panchina e accogliere. L'inaugurazione oggi il 25 giugno

Il colore della gentilezza per colorare una panchina e accogliere. L'inaugurazione oggi il 25 giugno

Da oggi a Castellanza, nel parco del Palaborsani, c’è una panchina viola. Come noto, simbolo di gentilezza (vedi anche video in fondo all'articolo). Un incoraggiamento ad adottare quell’approccio che costa poco e che facilita molto. Tra le persone. Premessa per una serenità di rapporti, per la disponibilità all’ascolto, per capirsi e per capire.

Non un caso la posizione della seduta: ha a che fare con lo sport, la socialità, la possibilità di passare del tempo serenamente. La panchina è stata inaugurata oggi, 25 giugno.”Motori” per correre verso il traguardo: l’organizzazione del camp estivo al Palaborsani. A partecipare all'esordio, tante società sportive. Pronte a sposare l’iniziativa e a rilanciarla.

Presentazione con il primo cittadino e gli assessori ai Servizi Sociali, Cristina Borroni, e il consigliere comunale con delega allo Sport, Gigi Croci. Così il sindaco, Mirella Cerini: «Questa è un’iniziativa che parte dalle scuole, passa dalle realtà sportive e si distribuisce alla società. Sappiamo che a Castellanza si praticano e si insegnano il fair play e la correttezza. È anche per questo che intendiamo dare seguito al progetto di un assessorato alla Gentilezza, interrotto dalle circostanze determinate dal Coronavirus ma che non abbiamo assolutamente abbandonato».

Antonio Altomare, “Tony Rose”: «Questa è un’iniziativa che mette insieme Educazione civica, associazioni sportive, allenatori. Che devono diventare anche allenatori della gentilezza, essendo, fra l’altro, educatori. Aggiungo che i ragazzi del camp estivo che hanno colorato la panchina erano entusiasti».

Nel parco del Palaborsani c’è una trincea di civiltà. Chi la presidia? Si spera tutti.

Stefano Tosi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore