/ Politica

Politica | 29 giugno 2021, 22:53

Ospedale unico Busto/Gallarate: meno consultazioni

In consiglio comunale, a Busto, posizioni inconciliabili tra maggioranza e opposizione

Regione Lombardia accelera sulla realizzazione di un nuovo ospedale tra Busto (l'attuale presidio nella foto) e Gallarate

Regione Lombardia accelera sulla realizzazione di un nuovo ospedale tra Busto (l'attuale presidio nella foto) e Gallarate

Ore di discussione, in Consiglio comunale, per decidere se comprimere la consultazione della cittadinanza sull’ospedale che dovrebbe sorgere al confine tra Busto e Gallarate. E ovviamente, si va oltre. Perché il tema è di quelli che provocano: ha a che fare con la partecipazione. La vogliono tutti, a parole. Ma costa fatica. E rischia di disperdere il dibattito in mille rivoli, su ogni decisione. Sulla carta, nulla da eccepire, ma dove si va a parare?  E in quali tempi?

Poi, nel caso specifico, c’è la tendenza al derby: Busto contro Gallarate e viceversa. «Non voglio prevaricare su Gallarate». Lo ha detto due volte il sindaco bustocco, Emanuele Antonelli. E «Io sono a favore del nuovo ospedale» ha affermato il presidente del Consiglio comunale, Pd, Valerio Mariani. Lamentando, però, l’assenza di un approfondito dibattito sull’area che dovrebbe accogliere il nosocomio. Difficile orientarsi.

Regione Lombardia, a detta di tutti lenta nell’avvio del percorso per arrivare al nuovo ospedale, ora chiede di accelerare. Accorciando i tempi per la consultazione della cittadinanza, «…ferme restando – questo il testo della delibera andata in votazione - le altre forme di consultazione pubblica previste dalla normativa vigente» e fatto salvo il diritto della cittadinanza ad accedere alla «…conoscibilità e piena partecipazione attraverso gli strumenti previsti dalla normativa vigente».

«Sento prudere le mani» ha affermato l’assessore ed ex sindaco, Gigi Farioli, tornando a votazioni risalenti a precedenti Consigli. Per poi aggiungere: «Saronno chiede di andare in un altro accorpamento. Se l’alleanza Busto/Gallarate non regge, si rischia di perdere un’opportunità storica. Oggi l’assessore regionale Moratti era a Brescia. E ha parlato di fondi Pnrr». Antonelli: «Sono felice di essere protagonista di questa delibera. Siete capaci (rivolto all’opposizione, ndr) di fare capire alla maggioranza che ha ragione. Come intendete voi il dibattito pubblico è roba da bar. Noi siamo più seri. Non vincerete mai le elezioni. Mai. Mai». Voti favorevoli della maggioranza, contrari dell’opposizione.  Pronostici?

Stefano Tosi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore