/ Cronaca

Cronaca | 04 luglio 2021, 09:06

Dramma sul Monte Rosa: due alpiniste di Verbania muoiono assiderate, grave un terzo scalatore

Si è conclusa tragicamente la missione del Soccorso alpino per cercare di salvare due alpiniste rimaste bloccate a causa del maltempo a 4.200 metri di quota

L'elisoccorso in azione nella zona della tragedia

L'elisoccorso in azione nella zona della tragedia

Si è conclusa tragicamente la missione del Soccorso alpino valdostano sul Monte Rosa per cercare di salvare due alpiniste rimaste bloccate a causa del maltempo nel massiccio del Monte Rosa sotto la Piramide Vincent, a 4.200 metri di quota. Squadre a piedi di guide del Sav sono salite nella notte e hanno trovato le due donne morte assiderate, vane le operazioni di rianimazione cardiopolmonare. 

Le vittime erano tutte piemontesi: si tratta di Martina Svilpo, di 29 anni, residente a Crevoladossola (Verbania), e Paola Viscardi, 28 anni, di Trontano (Verbania). Un terzo alpinista che era con loro, un uomo di 27 anni, di Pettenasco (Novara), rinvenuto ipotermico e con congelamenti, è stato portato in ospedale in Svizzera, le sue condizioni non destano particolare preoccupazione. Le salme sono state trasferite a valle nella mattinata di oggi.

Le squadre di soccorso, formate da tecnici del Soccorso Alpino Valdostano a cui si sono aggiunti i soccorritori di Alagna e del Sagf di Cervinia, hanno operato in condizioni estreme a causa della bufera e del vento forte, che ha impedito all'elicottero di Air Zermatt di avvicinarsi al luogo del recupero. Gli svizzeri sono poi riusciti, in tarda notte, a raggiungere il Mantova.

Le due donne, nonostante le operazioni di rianimazione cardiopolmonare, sono decedute. Le condizioni dell'alpinista portato in ospedale non destano preoccupazione.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore