/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 05 luglio 2021, 14:39

Piscina, crediti da Sport Management. Cerini (5 Stelle) interroga: «Che accordi ci sono?»

La consigliera comunale dei 5 Stelle si concentra sui crediti che il comune vanta nei confronti di Sport Management, gestore affidatario del bando pubblico che ha recentemente trasferito il ramo d'azienda al gruppo spagnolo Forus. Cerini chiede di rendere pubblici gli accordi e di fare un punto della situazione. «Si può escutere la fideiussione come diceva il sindaco, a che punto siamo?»

Piscina, crediti da Sport Management. Cerini (5 Stelle) interroga: «Che accordi ci sono?»

La consigliera comunale dei 5 Stelle, Claudia Cerini, interroga l'amministrazione comunale sulla piscina Manara, alla vigilia della seduta consiliare di questa sera e nella settimana che dovrebbe sancire la riapertura anche della vasca olimpionica da 50 metri (LEGGI QUI) del centro natatorio di Busto.

Ma non è questo il punto focale dell'interrogazione. Cerini si concentra, soprattutto, sui crediti che il Comune vanta nei confronti di Sport Management, gestore affidatario del bando pubblico che ha recentemente trasferito il ramo d'azienda delle piscine al gruppo spagnolo Forus.

«Dalla delibera di giunta n° 126 del 5/5/2021 emergono crediti del Comune rispetto a Sport Management pari a: 434.601,14 euro quale importo relativo ai canoni dovuti fino al 31 dicembre 2019, 375.604,18 euro pari al canone relativo al 2020 di cui sarà valutata una eventuale riquantificazione. Tenuto conto anche del corrispettivo dovuto per lo stesso anno dall’Amministrazione comunale alla società Sport Management, pari a 360 mila euro Iva inclusa, a copertura degli oneri di servizio pubblico che saranno a loro volta rideterminati sulla base del servizio effettivamente reso.

Dalla delibera – prosegue la consigliera dei 5 Stelle nelle premesse all'interrogazione - si legge che le richieste di proroga di un anno della concessione e di annullamento del canone relativo a 14 mesi, ammesse dalla normativa emergenziale, dalle disposizioni contrattuali e dall’effettiva non imputabilità al concessionario della indisponibilità dell’impianto e quindi il non utilizzo dello stesso per un totale di 11 mesi, debbano necessariamente essere subordinate ad una procedura di revisione del Piano Economico Finanziario».

Claudia Cerini fa riferimento alle dichiarazioni pubbliche del sindaco Emanuele Antonelli («Nella commissione consigliare del 17 maggio 2021 il sig. sindaco ha affermato che i crediti vantati dal comune saranno recuperati in tempi brevi, anche eventualmente escutendo la fideiussione») e incalza: «Ad oggi non sono noti gli accordi in merito al rientro dei crediti e al nuovo PEF. Quali sono questi accordi, anche per quanto concerne il nuovo Piano Economico Finanziario (tariffe, canone, durata, garanzie)?» domanda la consigliera pentastellata di Busto.

Infine, la richiesta di chiarimenti sulla situazione dei lavoratori ed ex collaboratori della piscina di Busto. «Hanno trovato ricollocamento con la nuova gestione?» chiede Cerini. Non si direbbe, viste le proteste in corso (LEGGI QUI).

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore