/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 14 luglio 2021, 17:40

VIDEO. Dietro lo stereo dell'auto spuntano 70mila euro in contanti. A smascherare il pusher il fiuto del cane carabiniere Kevin

I militari della Compagnia di Busto Arsizio hanno arrestato un ventottenne. L'uomo era diretto in centro di Busto da Cardano al Campo quando è stato fermato per un controllo. Fondamentale il ruolo del cane antidroga che ha fiutato anche la presenza di stupefacenti: in casa l'uomo aveva 1,5 chili di cocaina e 3,4 di hashish

VIDEO. Dietro lo stereo dell'auto spuntano 70mila euro in contanti. A smascherare il pusher il fiuto del cane carabiniere Kevin

I militari della Compagnia di Busto Arsizio, nel corso di un servizio del territorio, hanno arrestato un ventottenne albanese per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.  Era diretto nel centro di Busto Arsizio da Cardano al Campo quando, nel pomeriggio di ieri, una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile, dopo averlo fermato a seguito di un controllo alla circolazione stradale, ha voluto approfondire dopo essersi insospettita per l’atteggiamento teso e nervoso dell’uomo.

A seguito della perquisizione all’interno dell’autovettura, inizialmente non era stato rinvenuto nulla. È stato il fiuto del cane antidroga Kevin del Nucleo cinofili di Casatenovo a permettere ai militari di rinvenire, ben occultati in un vano appositamente ricavato dietro lo stereo dell’autovettura, settantamila euro in contanti suddivisi in banconote di diverso taglio. Kevin ha subito fiutato la presenza di sostanza stupefacente, questo ha fatto intendere ai militari che all’interno dell’autovettura possa essere stata trasportata la droga.

La perquisizione è quindi stata estesa anche all’interno di due abitazioni in uso all’uomo, una nel Comune di Samarate, l’altra nel Comune di Cardano al Campo. Anche in questo caso il fiuto del cane ha permesso di trovare subito 1,450 chilogrammi di cocaina e 3,400 chilogrammi di hashish, suddiviso in 53 panetti ben occultati dentro la lavatrice dell’abitazione. Nelle altre stanze sono stati rinvenuti diversi bilancini e materiale utilizzato per il confezionamento nonché 23.000 euro in contanti.

Tutta la sostanza stupefacente, appositamente confezionata per essere rivenduta, avrebbe fruttato più di duecentomila euro.  L’arrestato, in Italia da diversi anni, al termine delle formalità di rito, è stato portato nella casa circondariale di Busto Arsizio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore