/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 19 luglio 2021, 14:15

Pro Patria, Turotti: «Confermarsi è sempre più difficile, lavoriamo per vincere nuove sfide»

Nel giorno del raduno, il diesse biancoblù annuncia l'acquisto a titolo definitivo di Castelli e, purtroppo, le positività al Covid di Mangano e Parker. Gli tocca pure fare il “pompiere”, da uomo saggio e pragmatico. «Ci sarà da lavorare sodo per vincere le sfide che ci prefiggiamo. Non diamo nulla per scontato, solo perché arriviamo da un quinto posto»

Pro Patria, Turotti: «Confermarsi è sempre più difficile, lavoriamo per vincere nuove sfide»

Il diesse Sandro Turotti sale in tribuna stampa dello stadio “Carlo Speroni” di Busto e regala subito due notizie, nel giorno del raduno della Pro Patria (LEGGI QUI). «Davide Castelli è tutto nostro – dice l'architetto del progetto biancoblù – abbiamo perfezionato l'acquisto a titolo definitivo dal Genoa e si aggregherà al gruppo squadra il prima possibile». Il ventunenne attaccante torna così stabilmente alla Pro Patria, dopo la stagione scorsa da 23 presenze e 2 gol.

Di tenore diverso, il secondo annuncio del direttore: «Mangano e Parker sono positivi al Covid. Speriamo di riaverli presto tra noi». I due tigrotti hanno contratto il virus in precedenza, quindi non sono mai entrati in contatto con il gruppo squadra, che è tutto negativo e che questa mattina ha lavorato per la prima volta insieme sul prato dello “Speroni”.

Fa molto caldo in campo e sugli spalti. Sandro Turotti si traveste da “pompiere” perché da uomo di calcio, saggio e pragmatico, sa che confermarsi è ben più difficile che affermarsi.

«Ci sono molte aspettative perché arriviamo da un quinto posto, con tre nostri ragazzi che sono andati a giocare in serie B (Gatti, Latte Lath e Kolaj, nda). 

Non voglio essere l'antipatico di turno che spegne gli entusiasmi – riprende Turotti – dico solo che bisognerà ripartire e lavorare sodo, con l'obiettivo di fare passi in avanti anche nella valorizzazione dei giocatori di nostra proprietà. Ci aspetta un campionato difficile – prosegue il direttore sportivo – in un girone nuovo e che dovremo imparare a conoscere strada facendo. Abbiamo tante belle sfide in mente, che solo col lavoro e la collaborazione di tutti si possono vincere. Ma non diamo nulla per scontato, confermarsi è sempre più difficile che arrivare».

Sull'organico da puntellare, il direttore, in accordo col mister e la società, sa bene cos'è necessario e in quali tempi intervenire, in un mercato ad andamento lento e che fatica a decollare anche nelle categorie superiori. «I colpi delle grandi squadre si contano sulle dita di una mano, noi siamo ben consci che ci mancano degli elementi. Tre o quattro giocatori – aggiunge Sandro Turotti – qualcuno arriverà già durante il ritiro di Sondalo, gli altri più avanti».

Fissato anche un primo programma di amichevoli: «Giocheremo il 31 luglio contro l'Alessandria allo “Speroni”, dopo il ritiro di Sondalo. Poi il 4 agosto col Monza, il 7 con la Castellanzese e l'11 contro la Caronnese».

(GUARDA IL VIDEO)

Alessio Murace


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore