/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 20 luglio 2021, 12:13

Monti in visita all'Aias: «Un'eccellenza per tanti bimbi con bisogni speciali, la Regione c'è»

Il presidente della commissione regionale sanità incontra i vertici dell'associazione di Busto che si occupa della cura e riabilitazione di tanti piccoli e ascolta i risultati ma anche le richieste: dagli spazi ai progetti e alle liste d'attesa

Da sinistra Ceccuzzi, Monti, Castiglioni e Valtolina

Da sinistra Ceccuzzi, Monti, Castiglioni e Valtolina

Un'eccellenza che dà tante risposte ai problemi e alle sofferenze di tanti bambini. E che vorrebbe poterne fornire ancora di più, tagliare i tempi di attesa, poter crescere ancora negli spazi. 

L'Aias di Busto ha ricevuto oggi il presidente della commissione regionale sanità Emanuele Monti, l'ha guidato attraverso le stanze in cui si aiutano molti ragazzi, molte famiglie. Professionalità e umanità, che si unisce alla solidarietà di una Busto, di un territorio, sempre in prima linea quando c'è da aiutare, a maggior ragione l'associazione fondata da Annibale Tosi. A dare il benvenuto a Monti, il presidente Franco Castiglioni, il direttore Alessandro Valtolina e il presidente emerito Bruno Ceccuzzi (LEGGI QUI).

«Un'attività costruita con il territorio e la benevolenza di tante persone per tanti piccoli con bisogni speciali, un approccio di squadra, multidisciplinare, quindi vincente - ha commentato poi Monti - La Regione c'è e continuerà a dare sostegno».

GUARDA IL VIDEO

 

In effetti, c'è bisogno di sostegno per continuare a dare con questa completezza e questa attenzione ai ragazzi. 

Prezioso il supporto del pubblico, ma il presidente Franco Castiglioni sta anche pensando a forme di fundraising mirate. Un po' come si è fatto in questo periodo - spiega il direttore Valtolina - con un progetto che accompagna i genitori dei neonati. 

E poi gli spazi di via Alba: Aias li ha sfruttati e rivitalizzati al massimo. La loro luminosità è una gioia che dà il benvenuto ai ragazzi e porta loro serenità, assieme all'impegno degli operatori. Tuttavia, oggi vanno stretti e anche questo è un aspetto da valutare insieme.

Marilena Lualdi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore