Elezioni comune di Busto Arsizio

Elezioni comune di Gallarate

 / Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 21 luglio 2021, 23:43

Basket, Legnano rilancia. Il PalaBorsani? «È il nostro primo sponsor»

I Knights del presidente Tajana ritrovano la pallacanestro nazionale. Disputeranno la serie B, dopo la “sudata” estiva per accaparrarsi un diritto. «Progetto triennale» dice il numero uno biancorosso. «Non credeteci, il presidente è un vincente» ribatte il general manager Basilico. L'arma in più: il palazzetto di Castellanza, gestito in casa. GUARDA IL VIDEO

Il presidente Marco Tajana. Al suo fianco, il direttore generale Antonio Fagotti

Il presidente Marco Tajana. Al suo fianco, il direttore generale Antonio Fagotti

Here to B. Lo si legge a caratteri cubitali sul maxischermo alle spalle dei dirigenti dei Knights Legnano, alla presentazione ufficiale della stagione 2021-22. Prossimo campionato che per la franchigia legnanese del presidente Marco Tajana significherà, nuovamente, partecipare ad un torneo nazionale, dopo l'acquisizione del titolo sportivo da Saronno (LEGGI QUI).

«Siamo convinti che la serie B sia il minimo per una città e una società come la nostra – dice Tajana affiancato dai consiglieri Carabelli, Oldrini e Casale – Abbiamo lavorato per arrivare qui, in quest'ultimo anno. Ringrazio il consiglio direttivo e gli sponsor che ci supportano in quest'avventura».

Se l'aspetto economico e la definizione del budget sono stati opera che ha richiesto tempo e programmazione interna, ancora più complessa è stata la ricerca di un titolo (diritto) sportivo per la serie B. «A differenza degli altri anni – riprende Tajana – nessuna società ha rinunciato alla terza serie nazionale. Abbiamo dovuto aspettare l'esito, per fortuna positivo, dei playoff di Saronno per metterci d'accordo con il presidente Ezio Vaghi».

Una conquista “sudata”, in tutti i sensi, perché arrivata in piena estate e in tempi necessariamente strettissimi. Una settimana fa, esatta, la fumata bianca.

Here to B. Due anni di purgatorio in serie C Gold, dopo la rinuncia alla serie A2 nel 2019. Ora la serie B, per restarci stabilmente e con l'ambizione di fare «il meglio possibile. Adesso – aggiunge il numero uno della società biancorossa - la serie A rimane un sogno». Una programmazione triennale, smentita bonariamente dal general manager, Maurizio Basilico. «Il presidente dice così, ma non credeteci. Sappiamo tutti che è un vincente».

Al di là degli obiettivi e della forza della squadra (sarà il campo a dimostrarlo), il “plus” attuale dei Knights Legnano è rappresentato da un palazzetto, il PalaBorsani di Castellanza, che sotto la gestione di “SportPiù Knights Events” è diventato fonte di reddito primaria e basilare per la componente sportiva. «Questa struttura e quello che realizziamo qui, attualmente rappresentano il primo sponsor del Legnano Basket». GUARDA IL VIDEO.

Il direttore generale Antonio Fagotti ha parlato di «società sostenibile» definendone i principi: «Abbiamo scelto di trovarci una casa – ha detto – e di riempirla di eventi (LEGGI QUI). È questo il biglietto da visita che esportiamo e portiamo ai nostri sponsor: un sistema virtuoso, in grado di fare rete. Che prima ancora di chiedere, propone alla cittadinanza, grazie a un team di lavoro affiatato».

Parole udite anche dall'assessore allo Sport del Comune di Legnano, Guido Bragato. Che ha aggiunto: «Ci piace la forza di questo messaggio. È positivo e rappresenta un incentivo a superare le difficoltà, in questo momento così particolare. Faremo il possibile per supportarvi».

Poi la presentazione del nuovo allenatore, Riccardo Eliantonio («È stato un corteggiamento rapidissimo, ha detto subito sì abbracciando con entusiasmo il nostro progetto») e dei primi nuovi acquisti: Sebastiano Bianchi, Giacomo Leardini, Juan Marcos Casini e Diego Terenzi.

Alessio Murace

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore