/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 21 luglio 2021, 07:00

Qualificazioni Qatar 2022: l'Italia Campione d’Europa all’assalto del Mondiale

Ovviamente, è decisamente prematuro fare i calcoli, ma le prestazioni agli Europei e la lunga striscia di risultati utili consecutivi messa in fila dagli Azzurri, non possono che diffondere entusiasmo e ottimismo.

Qualificazioni Qatar 2022: l'Italia Campione d’Europa all’assalto del Mondiale

L’Italia sta ancora assorbendo la sbornia di Wembley. Ed è anche giusto così, perché festeggiare una vittoria inaspettata, ma non per questo immeritata, è d’obbligo. A breve, però, il Commissario Tecnico della nostra Nazionale dovrà focalizzarsi sul prossimo obiettivo, se possibile ancor più importante.

Dopo la delusione per la mancata qualificazione a Russia 2018 e dopo aver vinto Euro 2020, i riflettori di tutto il Mondo saranno inevitabilmente puntati su di noi e la partecipazione al prossimo Mondiale è praticamente un “dovere morale”. Gli Azzurri hanno già giocato tre match di qualificazione a Qatar 2022 prima di immergersi nell’atmosfera dell’Europeo, vincendo tutte e tre le gare, anche se con punteggi non entusiasmanti, benché contro avversari tutto sommato abbordabili.

Ma dopo la vittoria di Wembley, il gruppo azzurro tornerà in campo con grandissimo entusiasmo e altrettanta consapevolezza nella propria forza e nelle proprie possibilità. Il prossimo 2 settembre, in occasione delle qualificazioni al prossimo Mondiale, l’Italia scenderà nuovamente in campo all’Artemio Franchi di Firenze contro la Bulgaria, già affrontata e battuta in trasferta. Successivamente, il 5 settembre, sarà la volta dell’avversario più tosto del girone, quella Svizzera già affrontata e superata nettamente proprio all’Europeo il 16 giugno scorso (3-0 con doppietta di Locatelli e gol di Immobile). A Basilea, l’Italia potrebbe avere già il primo match-ball in chiave qualificazione perché, vincendo a Firenze contro la Bulgaria, si presenterebbe all’appuntamento con gli svizzeri con dodici punti in classifica dopo quattro gare disputate. Uscendo indenne dalla sfida contro gli elvetici, il Qatar potrebbe sembrare più vicino di quanto non dica la geografia.

Ovviamente, è decisamente prematuro fare i calcoli, ma le prestazioni agli Europei e la lunga striscia di risultati utili consecutivi messa in fila dagli Azzurri, non possono che diffondere entusiasmo e ottimismo. Ancor più di quello già incamerato dopo le tre vittorie nelle prime tre gare di qualificazione (tutte vinte per 2-0, prima in casa contro l’Irlanda del Nord, poi in trasferta in Bulgaria e Lituania). A completare il trittico di impegni di inizio settembre, l’8 i ragazzi di Roberto Mancini affronteranno la Lituania a Reggio Emilia, al Mapei Stadium, proprio nella Città del Tricolore. Un segno del destino? Ce lo auguriamo, ovviamente, anche se è presto per fare previsioni. Per chi non volesse perdersi le partite degli azzurri, come accaduto per gli Europei, e per chi volesse provare a indovinare come andranno a finire, tutte le gare in programma della nostra nazionale saranno analizzate con attenzione da Wincomparator nella sua sezione dedicata ai pronostici calcio.

Come detto, dopo la vittoria degli Europei 2020, l’asticella per la nostra Nazionale si è inevitabilmente alzata, come testimoniano anche le quote Antepost sul Mondiale in Qatar: di fatto, dobbiamo ancora qualificarci, ma i bookmakers ci considerano a tutti gli effetti tra le principali favorite del torneo. Dopo Francia e Brasile (quotate a 7 volte la posta), ci siamo noi e l’Inghilterra (9), più dell’Argentina di un certo Lionel Messi o della Spagna di Luis Enrique (10). Insomma, se all’Europeo ci siamo presentati da potenziale outsider, ai prossimi Mondiali non potremo più contare sull’effetto sorpresa.

Tuttavia, nel cammino fino a Wembley, gli Azzurri hanno dimostrato di avere carattere e personalità da vendere, non facendosi condizionare da fattori esterni e restando costantemente focalizzati sull’obiettivo. Determinati e consapevoli, umili e mai presuntuosi, come solo le grandi squadre sanno essere. Dovrà essere così anche a inizio settembre: dimenticarsi di quanto successo a Londra e ricominciare da capo, come se niente fosse accaduto e con la stessa umiltà. Solo così si eviteranno pericolose sbandate.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore