/ Attualità

Attualità | 10 agosto 2021, 11:15

Meteo, sul Varesotto in arrivo giorni roventi: massime a 35 gradi. Bertoni: «Ondata calda fino a Ferragosto, poi possibili temporali»

Temperature in aumento già da oggi, ma il picco nella nostra provincia è previsto da giovedì e durerà fino al 15 del mese. I maggiori disagi saranno dovuti ad afa e umidità

Tutta la foto nella morsa del caldo (foto dalla pagina Facebook di Gianluca Bertoni)

Tutta la foto nella morsa del caldo (foto dalla pagina Facebook di Gianluca Bertoni)

L'ondata di caldo africano è alle porte. Anche in provincia di Varese dove sono attese temperature massime che potranno toccare i 35 gradi. Anche gli ultimi aggiornamenti e l'analisi dei modelli conferma l'arrivo dell'anticiclone che porterà aria molto calda e afosa in tutta Italia. 

Nel Varesotto non ci saranno i valori record che già in queste ore si fanno registrare nell'Italia meridionale, ma le massime saranno comunque di qualche grado superiori alla media stagionale. A rendere tutto più fastidioso saranno tuttavia l'aria umida e l'afa, che porteranno ancora più in alto il valore delle temperature percepite.

Questa mattina gli esperti del Centro Geofisico Prealpino annunciano da oggi «temperature massime in leggero aumento» con valori compresi tra i 30 e i 33 gradi. Domani una nuova crescita dei valori, con punte anche di 34 gradi, che giovedì saliranno a 35 gradi centigradi nelle aree più calde. E la tendenza per venerdì e sabato è di un'ulteriore crescita. 

La conferma arriva anche dal meteorologo varesino Gianluca Bertoni: «L'ondata calda dovrebbe durare almeno fino a ferragosto - spiega Bertoni - Poi, da lunedì, alcune infiltrazioni di aria più fresca legate al possibile passaggio di una piccola saccatura potrebbero provocare alcuni temporali e rinfrescare un pochino. Tuttavia, questa tendenza è ancora poco attendibile».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore