/ Politica

Politica | 18 agosto 2021, 19:24

Bianchi (Lega): «Galimberti autocelebrativo. Nessuna delle cose fatte è farina solo del suo sacco»

Il candidato sindaco del centrodestra sul bilancio di fine mandato: «E' un adempimento normativo che Galimberti ha costruito come un volantino elettorale. Scorretto utilizzare la comunicazione istituzionale per fare propaganda»

Bianchi (Lega): «Galimberti autocelebrativo. Nessuna delle cose fatte è farina solo del suo sacco»

Il candidato sindaco del centrodestra non è avvezzo alle critiche. Dopo tutti i commenti spontaneamente arrivati in redazione da parte di altri candidati, sulla presentazione del bilancio di fine mandato della giunta Galimberti (leggi QUI),  il suo abbiamo dovuto chiederlo esplicitamente.

«Tendo a non puntare il dito contro nessuno – dice Matteo Bianchi -, ma se volete sapere quello che penso è che con la presentazione del documento di bilancio di ieri, Galimberti abbia confermato di essere solo autocelebrativo, non riconoscendo l’impegno degli enti sovracomunali che alla fine hanno messo a disposizione i fondi per le opere di cui va vantandosi». Emblematica è la rotonda di Largo Flaiano: «Il progetto era stato fatto dalla passata amministrazione in attesa di risorse e quando sono arrivate, dalle Regione a guida leghista, l’amministrazione non ha fatto altro che toglierlo dal cassetto». Lo stesso si potrebbe dire della riqualificazione delle Stazioni, garantita da fondi governativi, piuttosto che di altri interventi che vengono citati nel bilancio di fine mandato.

«Una riflessione la farei anche su questo – continua Bianchi – Il bilancio di fine mandato è un adempimento normativo: non si è mai visto un documento costruito come un volantino elettorale. Ha utilizzato la comunicazione istituzionale per fini elettorali e questo lo trovo profondamente scorretto. Se proprio avesse voluto fare una cosa giusta, avrebbe dovuto confrontare il programma elettorale del 2016 con il bilancio di fine mandato 2021, così si sarebbe davvero visto quanto di annunciato e promesso è stato davvero fatto».

Le stesse critiche, con qualche sfumatura differente, sono state mosse a Galimberi anche da Lega (leggi QUI) Forza Italia (leggi QUI) e da Azione Varese (leggi QUI). «E poi finiamola con l’ostentare questo stacanovismo – conclude Bianchi – Tutti lavorano e tutti riposano. Concedersi qualche giorno di vacanza è doverso e non ci si deve certo vergognare».

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore