/ Valle Olona

Valle Olona | 30 agosto 2021, 15:02

Valle Olona, le puzze ritornano dopo le ferie. «Segnalate ai canali ufficiali»

Con la ripresa delle attività si è riproposto (purtroppo) puntale il problema dei cattivi odori che da tempo affliggono il territorio, e la Valle Olona in particolare, tra i comuni di Castellanza, Marnate e Olgiate. Diverse le segnalazioni dei cittadini, al limite della sopportazione. Ma serve andare oltre le lamentele social

Valle Olona, le puzze ritornano dopo le ferie. «Segnalate ai canali ufficiali»

Puzze, ancora puzze. Con la fine di agosto e la ripresa delle attività si è riproposto (purtroppo) puntale il problema dei cattivi odori che da tempo affliggono il territorio, e la Valle Olona in particolare (LEGGI QUI), tra i comuni di Castellanza, Marnate e Olgiate Olona. Nelle ultime ore, sono diverse le segnalazioni di cittadini (anche attraverso i social, ma queste servono a poco se non seguono un canale ufficiale, ndr) che lamentano il ritorno di una situazione di disagio che pareva cessata nelle scorse settimane.

«Io stessa abito lungo il fiume – spiega il sindaco di Marnate, Elisabetta Galli – e ho avuto modo di notare come nei giorni successivi a Ferragosto il problema dei cattivi odori sia completamente scomparso. Ho scritto personalmente e anche tramite gli uffici comunali, a tutti gli enti e le persone coinvolte nel tavolo tecnico per sottolineare questo fatto, che è sicuramente un tassello importante che contribuisce ad individuare una volta per tutte quali siano le cause del problema».

Grazie al sopralluogo avvenuto qualche settimana fa al depuratore, infatti, si è capito che i miasmi che provengono dal fondovalle e che si propagano nei comuni limitrofi sono con tutta probabilità dovuti a diverse sostanze scaricate nell’impianto al confine tra Marnate e Olgiate Olona che, combinandosi al suo interno, danno origine ai cattivi odori.

I tecnici stanno lavorando per individuare con precisione quali siano questi scarichi, le segnalazioni sono quindi importanti come non mai per poter effettuare i necessari controlli e giungere finalmente a una soluzione definitiva.

«Dopo un periodo di assenza, sabato scorso il problema si è ripresentato in maniera importante – prosegue la prima cittadina di Marnate –. Sia io che gli uffici abbiamo prontamente segnalato agli interessati questo fatto. In questo momento le segnalazioni sono un tassello fondamentale delle indagini che si stanno effettuando e per questo voglio rivolgere un appello ai cittadini di Marnate. Qualora sentiate cattivi odori, mandate una mail all’indirizzo: ufficiotecnico@comune.marnate.va.it, che provvederà a girare le informazioni agli enti competenti».

Le comunicazioni dei privati sono fondamentali, ma devono giungere attraverso i canali corretti (e ufficiali): «In molti – sottolineano il sindaco di Olgiate Olona, Gianni Montano, e l'assessore Leonardo Richiusa – stanno scrivendo sui social di sentire cattivi odori in diversi momenti della giornata, l’invito è quello di segnalare le stesse informazioni attraverso l’apposita App Odour Collect o con una mail agli uffici, in modo che i dati raccolti siano il più completi possibile.

Così facendo si potrà fare una prima scrematura dei soggetti coinvolti e iniziare a capire quali siano realmente gli scarichi che interagendo tra di loro causano il problema».

Le amministrazioni non hanno abbassato la guardia nel periodo estivo, stanno lavorando di concerto per mettere fine a queste molestie olfattive che ormai da anni interessano Castellanza, Marnate e Olgiate Olona, ma che nell'ultimo periodo stanno avendo una periodicità preoccupante, oltre che sgradevole non soltanto per gli odori che provocano.

«Siamo veramente al limite della sopportazione – rimarca l’assessore Richiusa –. Vogliamo che questa sia l’ultima estate in cui i nostri cittadini si trovano ad avere a che fare con questo disagio, per questo anche noi abbiamo prontamente segnalato la ripresa del problema a chi di dovere».

Dello stesso avviso anche il sindaco di Castellanza, Mirella Cerini: «Questo problema si trascina ormai da troppo tempo ed è ora di trovare una soluzione – conclude la prima cittadina castellanzese –. Stiamo sollecitando tutti i soggetti e gli enti coinvolti ad intervenire con urgenza, visto anche il riacutizzarsi della problematica; stiamo facendo tutto quanto è nelle nostre competenze per fare in modo di giungere il più presto possibile ad una conclusione».

Puzze, di nuovo puzze. Si spera ancora per poco, soprattutto per gli abitanti (esasperati) della zona.

Loretta Girola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore