Elezioni comune di Busto Arsizio

Elezioni comune di Gallarate

 / Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 10 settembre 2021, 16:18

Busto, Giuseppe Conte ai suoi: «Andate avanti più forti di prima!»

Saltato l’incontro tra l’ex premier e i rappresentanti locali del Movimento Cinque Stelle. Per le affermazioni offensive di un candidato pentastellato su Giorgia Meloni. Ma l’impegno e il legame tra livello locale e nazionale del Movimento restano

Busto, Giuseppe Conte ai suoi: «Andate avanti più forti di prima!»

Comunicato stampa del Movimento Cinque Stelle dopo la bufera scatenata dalle dichiarazioni offensive (vedi articoli linkati in fondo) di un candidato alle elezioni amministrative di ottobre, a Busto. Pesanti, a dir poco, le sue uscite su Giorgia Meloni. Tutti contro. Ma il legame tra esponenti locali dei Cinque Stelle e vertici nazionali del Movimento resta. Legame testimoniato dall'incontro con il presidente del Movimento avvenuto a Varese. Di seguito il testo diramato.  

Ieri siamo stati a Varese invitati dal Presidente Conte che ci ha voluto dare un messaggio di incoraggiamento: «Andate avanti più forti di prima» ci ha detto. «Noi siamo all’inizio di un nuovo corso e questo si deve vedere anche nei fatti non solo a parole».

Durante la serata ha parlato dell’importanza del reddito di cittadinanza e dei fondi che i comuni possono attrarre con il Pnrr, una risorsa ottenuta grazie al Governo Conte e che, ad esempio Varese, vuole sfruttare per chiedere 250 milioni di euro in progetti per la città. Andiamo avanti lasciandoci alle spalle le polemiche che hanno generato in questi giorni un clima di tensione con insulti e minacce sul web nei confronti di una persona che, certamente ha sbagliato, ma aveva anche poi chiesto scusa. La destra ha voluto alzare la tensione facendo diventare il caso nazionale, salvo poi tendere la mano dicendo “ora basta, lasciatelo in pace”, forse era immaginabile anche prima una reazione a catena di questo tipo.   Il presidente Conte, per il Movimento 5 stelle, ha preso una posizione chiara che noi condividiamo, chi offende e non rispetta il codice etico è fuori dal Movimento. Se tutti i partiti seguissero questa strada non avremmo finalmente più tanti urlatori in televisione.   La differenza di stile con chi, con opera di sciacallaggio, si precipita a presentare la propria lista nel luogo destinato ad accogliere Conte, solo per poter avere del pubblico, è notevole.   Noi andiamo avanti sui temi che vogliamo portare in campagna elettorale e che ci contraddistinguono: misure economiche di sostegno alle famiglie, sanità, verde, cura dell’ambiente e servizi, sicuri che i cittadini vorranno guardare alla sostanza del programma».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore