/ Cronaca

Cronaca | 13 settembre 2021, 14:17

VIDEO. Violano l’area della funivia sottoposta a sequestro sul Mottarone e fanno scattare l'allarme: due giovani denunciati

I due ragazzi aronesi si sono avvicinati ai rottami della cabina facendo scattare il dispositivo anti intrusione. La bravata davanti alle fidanzate costa cara: i carabinieri li hanno deferiti a piede libero

Uno dei giovani mentre si avvicina alla funivia

Uno dei giovani mentre si avvicina alla funivia

Ieri sera i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Verbania hanno deferito in stato di libertà due fratelli originari di Arona, uno classe 2000 e l'altro classe 2002 per violazione di sigilli e tentativo di rimozione di cose sottoposte a sequestro in concorso.

I due giovani, in compagnia delle rispettive fidanzate ed impegnati ieri pomeriggio in una scampagnata sul Mottarone, hanno avuto la cattiva idea di avvicinarsi e oltrepassare le barriere poste a delimitazione dell’area sottoposta a sequestro che circonda la cabina precipitata nel noto incidente del 23 maggio scorso dove hanno perso la vita 14 turisti.

I ragazzi, con il probabile intento di curiosare e mettersi in mostra davanti alle ragazze, non sapevano che l’intera area è stata attrezzata con un complesso ed efficiente sistema anti-intrusione ed è sottoposta a vigilanza costante 24 ore su 24 dagli operatori della Centrale Operativa del Comando Provinciale di Verbania grazie anche alle telecamere ad elevata risoluzione e ai sensori ivi presenti che segnalano anche il più piccolo movimento. Ed è stato proprio il sistema d’allarme, entrato in funzione non appena i giovani hanno sollevato leggermente il telo che protegge la carcassa della cabina precipitata, a metterli in fuga.

I giovani sono stati raggiunti ed individuati poco dopo dalla pattuglia giunta prontamente sul posto e condotti in caserma per le operazioni di identificazione. 

 

da VcoNews.it

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore