/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 14 settembre 2021, 11:00

Due passi in Liberty: scoprire Busto aiutando ragazze in difficoltà

L'iniziativa dell'associazione Christian onlus unisce l'opportunità culturale a un progetto sociale: appuntamento 26 settembre

Due passi in Liberty: scoprire Busto aiutando ragazze in difficoltà

Conoscere la propria città e aiutare ragazze che hanno sofferto tanto e ora possono provare a riavere un futuro.

Questa la filosofia della nuova iniziativa dell'associazione Christian onlus. Si chiama "Due passy in Liberty" ed è una passeggiata culturale tra le bellezze di Busto. Domenica 26 settembre, con partenza dal museo del Tessile alle ore 10, sarà possibile andare alla scoperta delle più belle e rappresentative ville e opere Liberty della città, spiega l'associazione La visita guidata durerà circa 90 minuti e percorrerà le vie del centro cittadino toccando luoghi e strutture di inestimabile valore storico, artistico e culturale. 

La visita è aperta a tutti, basta iscriversi a questo indirizzo (CLICCA QUI). Il costo è di 5 euro e permetterà di sostenere un'iniziativa importante. L'associazione, infatti, da oltre vent’anni realizza progetti solidali in terre di missione.Tutte le informazioni sui progetti di Associazione Christian sono disponibili sul sito internet www.associazionechristian.org . Al termine dell’evento verrà anche presentato il nuovo progetto solidale di Associazione Christian per il prossimo autunno. «Avrà come titolo “COSTRUIRE IL DO-MANI” e sosterrà la realtà di CASA ROZALBA, casa di accoglienza per ragazze minorenni abbandonate, vittime di violenza e abusi a Lezhe, in Albania - spiegano il presidente Luca Furlato e il consiglio direttivo - Questa casa oggi accoglie più di 20 ragazze. Le ragazze e le donne che vengono accolte sono sempre più numerose. Molte delle ragazze ospitate riescono però a costruire una nuova vita fatta di dignità, rispetto e… futuro».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore