/ Sociale

Sociale | 16 settembre 2021, 12:22

Legnano: il Cda della Fondazione Ticino Olona torna a riunirsi in presenza

Foto di gruppo per celebrare il superamento di un anno abbondante segnato da riunioni a distanza. Subito il punto su Fondo Povertà, trasferimento all’ex tribunale e prossima mostra

Legnano: il Cda della Fondazione Ticino Olona torna a riunirsi in presenza

Fondazione Ticino Olona, primo Consiglio di Amministrazione in presenza, ieri, 15 settembre,  dopo oltre un anno di collegamenti on line. Un vero e proprio evento. Da celebrare con una foto di gruppo, con consiglieri, revisori dei conti e staff. Perché se è vero che le attività della Fondazione guidata da Salvatore Forte non si sono mai fermate, è innegabile che il ritorno a una forma tradizionale per trovarsi e confrontarsi rende il lavoro del Consiglio più “naturale”.

«Ospitati nella bella cornice di Villa Jucker, sede della Famiglia Legnanese – ha fatto sapere la Fondazione -  il Consiglio ha affrontato le questioni aperte al momento. Che sono tante perché naturalmente la ripartenza ha messo in moto vecchie e nuove idee e ha dato slancio alla voglia di fare. Si è parlato anzitutto del Fondo Povertà, che sta completando l’iter della progettazione partecipata e che vedrà a breve la presentazione dei progetti selezionati. Poi della nuova sede nel palazzo dell’ex Tribunale in comodato d’uso, con il Comune di Legnano che da sempre si è dimostrato attento ai bisogni e alle necessità della fondazione. Ancora, la nuova mostra di quadri che vedrà la luce ai primi di dicembre».

A suggellare il momento, la visita del sindaco, Lorenzo Radice, che «ha voluto conoscere ogni consigliere e revisore».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore