/ Politica

Politica | 17 settembre 2021, 20:23

Cerini (M5S): «Ripartono le scuole ma mancano gli autobus»

La consigliera comunale uscente del Movimento 5 Stelle, capolista alle prossime amministrative, incalza sui trasporti pubblici per le scuole superiori della città. «Studenti in ritardo a scuola perché molte linee, per ottimizzare le corse, servono più istituti»

Cerini (M5S): «Ripartono le scuole ma mancano gli autobus»

La consigliera comunale uscente del Movimento 5 Stelle, capolista alle prossime amministrative, Claudia Cerini incalza sui trasporti pubblici per le scuole superiori della città. «Studenti in ritardo a scuola perché molte linee, per ottimizzare le corse, servono più istituti».

La nota.

«A febbraio scorso avevamo chiesto la convocazione della commissione trasporti per avere evidenza del funzionamento dei trasporti pubblici per le scuole, soprattutto in relazione ad alcune segnalazioni pervenute dai genitori del liceo Tosi. In quell’occasione ci fu risposto che non c’erano criticità relative ai trasporti scolastici in quanto erano stati previsti mezzi aggiuntivi. Durante la commissione la Lega redarguì il Comitato genitori del liceo scientifico Tosi dicendo che “i genitori non volevano un servizio pubblico, ma un servizio taxi” e sui giornali ci accusarono di aver speso soldi pubblici per una commissione senza che ci fosse un reale problema.

Ora mi chiedo, dato che tutti sapevano che la scuola sarebbe ripartita a settembre e che la volontà del Governo era quella di farla ripartire in presenza, come mai in queste ore sta, nuovamente, emergendo il problema della carenza degli autobus per gli studenti? Da quello che si legge i ragazzi non raggiungono le loro classi in orario perché molte linee, per ottimizzare le corse, servono più scuole.

Essendo il servizio non efficiente inoltre, molti genitori si muovono in proprio per accompagnare i figli a scuola incrementando il traffico e gli ingorghi.

Busto, nonostante tutto, è un’eccellenza nell’offerta di formazione scolastica superiore come certificano le classifiche annuali di Eduscopio, che attrae studenti anche da fuori provincia, deve esserci un trasporto efficiente a servizio delle scuole. La DAD risolveva il problema trasporti portando la scuola in casa, ma aveva altri limiti. Chiediamo che l’amministrazione intervenga al più presto per risolvere il problema dei trasporti per le scuole perché, parafrasando l’infelice uscita passata di un esponente della maggioranza, non si chiede un servizio taxi, ma una garanzia di efficienza del servizio pubblico sì».

I.P.E.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore