/ Politica

Politica | 18 settembre 2021, 23:08

Officina di Cura urbana: «Clima forcaiolo, ecco perché abbiamo chiesto a un nostro candidato di non partecipare alla campagna»

A Gallarate la portavoce Nancy Perazzolo: «Chiesto il certificato del Casellario giudiziale sono emerse condanne di 40 anni fa, e non per reati contro la persona e pubblica amministrazione. Un lavoratore serio e scrupoloso, ma non vogliamo sciacallaggi»

Officina di Cura urbana: «Clima forcaiolo, ecco perché abbiamo chiesto a un nostro candidato di non partecipare alla campagna»

Come tutte le liste che si presentano alle elezioni amministrative di Gallarate del 3-4 ottobre, anche Officina di cura urbana ha chiesto il certificato del Casellario giudiziale dei candidati, da render pubblico sul nostro sito e su quello del Comune. Così, uno dei nostri candidati ha visto riemergere un passato tanto lontano da essere ormai sepolto anche nella sua memoria». Così inizia la nota di Officina di Cura urbana, firmata dalla portavoce Nancy Perazzolo a nome dell'assemblea.

Che spiega: «Si tratta di condanne definitive per alcuni reati commessi tra gli anni Ottanta e Novanta. Non sono reati contro la persona né contro la Pubblica amministrazione. Ma, soprattutto, sono stati commessi quasi quarant’anni fa. Oggi siamo di fronte ad un lavoratore serio e scrupoloso, una persona attenta a ciò che succede nella vita pubblica. Crediamo che, come ha detto di recente il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la detenzione non può essere una macchia indelebile e che, quindi, una persona con la sua storia abbia il diritto di presentarsi ai cittadini di Gallarate con il suo volto attuale, che testimonia un riscatto umano e sociale».

Precisa poi: «Tuttavia siamo preoccupati per il clima forcaiolo e chiuso che si respira in città e la cappa giustizialista che da anni opprime l’Italia, per questo abbiamo chiesto al nostro candidato di non partecipare alla campagna elettorale, per evitare sciacallaggi su questa vicenda, invitando a riflettere su un percorso di vita che da tormentato si è fatto più sereno. Crediamo che la campagna elettorale debba essere incentrata sui contenuti e sulle proposte per il futuro della nostra città. Almeno così sarà la nostra».

I.P.E.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore