/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 28 settembre 2021, 11:22

Non passa la liquidazione di Accam, 5 Stelle: «Débâcle totale»

Dopo la mancata approvazione della procedura di messa in liquidazione della società, il Movimento 5 Stelle di Busto Arsizio interviene con una nota

Non passa la liquidazione di Accam, 5 Stelle: «Débâcle totale»

Sabato 25 settembre, l’assemblea dei soci di Accam non ha approvato la procedura di messa in liquidazione. Non è stato infatti raggiunto il quorum dei due terzi dei votanti necessario per approvare la delibera.

Sull’esito della votazione “pesano” le scelte di alcuni Comuni più piccoli ma anche l’assenza di Gallarate.

Sulla vicenda interviene il Movimento 5 Stelle di Busto Arsizio, che parla di «débâcle totale».

«E per fortuna – scrivono in una nota – dato che Antonelli in rappresentanza di Busto Arsizio, aveva proposto all’assemblea di nominare Angelo Bellora quale liquidatore. Non un tecnico esterno, quindi, ma il presidente di Accam che negli ultimi due anni ha gestito una situazione sempre più fallimentare ed è passato da essere uno dei sindaci che proponeva la chiusura dell’impianto a uno dei principali fautori del salvataggio. Ora sarà probabilmente il tribunale a decidere chi sarà il liquidatore della società, dato che non ci sono alternative alla liquidazione, visti i debiti accumulati, ma questo passaggio metterà in difficoltà le società che dovevano prendere in carico l’impianto di Borsano.

Ricordiamo che questa operazione, voluta principalmente da Antonelli e Farioli, permetterà a due società esterne al comune di Busto, AMGA e Cap Holding, di avere il 67% delle quote di decidere il futuro di un impianto che è definito ad alto impatto ambientale sul nostro territorio. Forse il fatto che il Comune di Gallarate non si sia presentato al voto in assemblea dovrebbe far riflettere sulla perdita di sovranità del territorio».

I.P.E.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore