/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 07 ottobre 2021, 17:03

«Capacità, empatia, ascolto vero»: il benvenuto agli infermieri di domani

All'Ospedale di Busto Arsizio la cerimonia di apertura dell'anno accademico del corso di laurea in infermieristica 2021-2022. A portare il saluto di benvenuto alle quaranta matricole presenti i direttori dell'Asst Valle Olona

«Capacità, empatia, ascolto vero»: il benvenuto agli infermieri di domani

Questa mattina, giovedì 7 ottobre, in aula Suor Bianca e aula B dell'Ospedale di Busto Arsizio, si è svolta la cerimonia di apertura dell'anno accademico del Corso di Laurea in Infermieristica 2021-2022. A portare il saluto di benvenuto alle quaranta matricole presenti sono stati il direttore didattico, dottoressa Elisabetta Balestreri, il direttore sociosanitario dell'Asst Valle Olona, dottor Marino Dell'Acqua, il direttore amministrativo, dottor Marco Passaretta. Sono intervenuti anche gli studenti laureandi, che hanno trasmesso il loro incoraggiamento e la loro testimonianza, ai quali il dottor Passaretta ha consegnato simbolicamente una penna: augurio di una prima firma contrattuale.

Il direttore sociosanitario ha ricordato il valore della professione: «Capacità, empatia, ascolto vero – ha detto Dell'Acqua - avremo sempre bisogno di infermieri con queste qualità. In grado di leggere e interpretare le emozioni, senza censurarle».

«Essere infermiera significa anche nascondere le proprie lacrime per disegnare sorrisi sui volti delle persone, e il prendersi cura dell'altro può solo avere questo effetto» sono state le parole con cui ha concluso l'incontro la dottoressa Balestreri.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore