/ Economia

Economia | 12 ottobre 2021, 09:35

«Una vendemmia 2021 di poca quantità ma di buona qualità», parola dell'esperto Bruno Bottazzi

L'imprenditore e titolare dell'omonima enoteca di Besozzo analizza la qualità delle uve di quest'anno: «Vendemmia a macchia di leopardo, in Lombardia hanno inciso le gelate». Un vino italiano da tenere d'occhio? «Il Taurasi»

Bruno Bottazzi

Bruno Bottazzi

Una vendemmia a macchia di leopardo quella del 2021, dove a sopperire alla quantità sarà l'elevata qualità delle uve. 

Parola di esperto e quando si parla di vino non si può non rivolgersi a Bruno Bottazzi, imprenditore del settore e titolare della storica ed omonima enoteca di Besozzo. 

«In Lombardia hanno inciso le gelate di inizio primavera mentre in Piemonte il clima è stato secco, ma anche se siamo ancora agli inizi sulla qualità possiamo stare tranquilli - spiega Bottazzi - questo vale per i vini lombardi, per la Franciacorta, per i toscani e anche per i piemontesi. Pure sulle bollicine nessun problema».

L'imprenditore besozzese, reduce da un viaggio di lavoro in Borgogna, è attento anche a ciò che succede all'estero. «La Borgogna è reduce da tre vendemmie molto buone e anche quest'anno la qualità sarà eccezionale, anche se la quantità farà difetto. Lì hanno il vantaggio di avere le vigne vecchie che hanno radici molto profonde e si difendono meglio dagli eventi climatici avversi» sottolinea.

Tornando in Italia, qual è un vino da tenere d'occhio nei prossimi mesi, capace di stupire i palati? «Direi il Taurasi - risponde Bottazzi - un vino irpino snobbato ma eccezionale e dall'ottimo rapporto qualità prezzo; un aglianico da riscoprire assolutamente».

Dal 17 al 19 ottobre si terrà un Vinitaly riservato ai professionisti del settore, un'occasione per fare il punto della situazione del comparto. «Il nostro settore di fatto è ripartito a maggio, è presto per fare previsioni - conclude l'imprenditore - sarò al Vinitaly di passaggio per mantenere i contatti, in attesa del Vinitaly classico, aperto al pubblico, che si terrà la prossima primavera e sul quale ovviamente puntiamo».  

 

 

 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore