/ Economia

Economia | 14 ottobre 2021, 14:27

Confesercenti preoccupata sul Green Pass al lavoro: «Gli imprenditori costretti ancora a subire»

Lettera agli associati della presidente della Sede Territoriale di Varese, Romana Dell’Erba: «Imprese lasciate sole, senza aiuti necessari a garantire la continuità del lavoro e con il carico burocratico aumentato. Siamo contro ogni violenza, ma quest’obbligo rischia di continuare a rallentare la ripresa»

Confesercenti preoccupata sul Green Pass al lavoro: «Gli imprenditori costretti ancora a subire»

«Prendiamo le distanze da ogni forma di dissenso che sfocia nella violenza, perché non ci rappresenta, ma riteniamo che l’obbligo del Green Pass continui a rallentare la ripresa».

È uno dei passaggi fondamentali della lettera che Romana Dell’Erba, presidente di Confersercenti Lombardia-Sede Territoriale di Varese, ha mandato agli associati a 24 ore dall’entrata in vigore dell’obbligo del Green Pass nei luoghi di lavoro.

Evidenti e argomentate le perplessità dell’associazione e della sua numero uno per la scelta imposta dal governo, sensibile «di aumentare a dismisura il carico burocratico e il pericolo di sanzioni per gli imprenditori, già gravati da restrizioni che li mettono in condizioni di lavorare al 70% delle loro possibilità quando i costi sono rimasti al 100%. Come si fa a favorire la ripresa economica in queste condizioni?»

La presidente parte da una constatazione: «In piena pandemia era stato evidenziato dai dati statistici come i luoghi di lavoro fossero a basso rischio di contagio, a differenza di altri. Dopo un anno, con la campagna vaccinale arrivata all’80%, con le Regioni da mesi in zona bianca, i contagi in calo e l’evidente passaggio da pandemia a endemia, perché varare questa obbligatorietà che pesa sull’intero corpo sociale, inteso come lavoratori, datori di lavoro e fornitori, costretti tutti a subire ancora una volta scelte politiche calate dall’alto?».

«A differenza di altre associazioni, noi non abbiamo mai lavorato a favore di quest’obbligo, bensì a favore della sensibilizzazione, perché nel momento in cui ci sono delle imposizioni, le aziende non devono essere lasciate sole - continua Dell’Erba - Non è stata prevista la gratuità, non sono stati previsti pacchetti di tamponi per ogni dipendente, le farmacie sono sovraffollate e piene di prenotazioni: come si può garantire la continuità del lavoro?».

Da qui la piena vicinanza dell’associazione «agli imprenditori che continuano a resistere anche davanti a queste nuove scelte calate dall’alto» e il doppio appello a «trovare punti di dialogo con i lavoratori che hanno scelto di non vaccinarsi, per agevolare la continuità del lavoro e scongiurare un boom di assenze, in un periodo in cui è già molto trovare figure professionali all’altezza» ma anche a «condividere con noi idee e necessità affinché si possano trovare le giuste soluzioni».

Ecco il testo integrale della lettera:

Caro Collega,

Dal 15 ottobre le nostre Imprese intese come UNICO CORPO SOCIALE, titolari, lavoratori e fornitori si troveranno ancora una volta a subire scelte politiche calate dall'alto. Scelte che così attuate non trovano giustificazione nei dati sanitari.

Siamo a favore della campagna vaccinale, siamo a favore del rispetto dei protocolli igienico sanitari per il contenimento del contagio ma riteniamo l'obbligo del certificato verde - Green Pass - nei luoghi di lavoro un atto che scarica le responsabilità sui datori di lavoro e rallenta la ripresa economica.

Prendiamo le distanze da ogni forma di dissenso che sfocia nella violenza perché questo non ci rappresenta.

In questo scenario in cui i tempi e le visioni politiche son ben diverse da quelle del tessuto imprenditoriale Confesercenti Regionale Lombardia Sede Territoriale Varese esprime grande solidarietà agli Imprenditori Coraggiosi, che ogni giorno si impegnano per garantire occupazione e mantenere costante lo sviluppo dell'economia locale.

Molte sono state le proposte della Nostra Associazione a diversi livelli istituzionali, al centro delle nostre attività c'è la tutela della Tua impresa.

Condividi con Noi le tue idee e le tue necessità ed insieme potremo impegnarci nel trovare le giuste soluzioni.

Noi con Voi, Voi con Noi!

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore