/ Calcio

Calcio | 18 ottobre 2021, 08:00

Piero Magni, allenatore dei record. Che disse al nipote: «Smetti con il calcio, costruisciti un futuro»

Con 166 panchine è primo nella classifica dei mister celebrata domenica al Pro Patria Museum. Con un primato già da calciatore

Fiorenzo Magni con il cellulare carico di ricordi dello zio Piero

Fiorenzo Magni con il cellulare carico di ricordi dello zio Piero

Il cellulare di Fiorenzo Magni è uno scrigno che trabocca di ricchezze del passato. Allo Speroni si presenta così, il nipote di Piero Magni, l'allenatore dei record: 166 panchine biancoblù, ricorda nell'apposito pannello il Pro Patria Museum, ovvero 159 di campionato, 5 di Coppa Italia, 2 con la Coppa delle Alpi. Primo assoluto, che distanzia di 8 panchine Bekey e di 10 Javorcic (LEGGI QUI).

«Guardi, questa è Juventus-Triestina, finì 1-1 - racconta Fiorenzo, porgendo ancora il cellulare per mostrare altre immagini, altri articoli - Mio zio era in porta». Sì, perché da giocatore uno dei pregi di Magni fu il primato - per squadre a tale livello - di aver ricoperto tutti i ruoli: persino il portiere, in quel giorno di emergenza, incarico che svolse egregiamente. Ovvero una gran parata ed è dovuto soccombere solo a un rigore.

Fiorenzo racconta ancora del legame con lo zio, che non gli ha spalancato le porte del calcio. Un po' per pregiudizio, un po' perché un giorno Piero lo convoca e lo ammonisce: devi smettere con il calcio, studia e costruisci un futuro.

Farà carriera, infatti, il nipote nella sua vita professionale, scegliendo il mondo della banca. Il suo cuore, però, rimarrà sempre legato a zio Piero, alla passione per il pallone, allo Speroni raggiunto con il cuore in tumulto per seguire le partite della Pro Patria. La guida, Magni, alla fine degli anni 50 e semina il terreno verso la B.

Marilena Lualdi


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore