/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 19 ottobre 2021, 10:32

"Strade Folli": Fabiola Poretti fa il bis

L'artista nata a Gallarate e residente a Busto, 25 anni, mette a segno il secondo singolo: «Il più grande sogno nel cassetto è riempire i club e far arrivare la mia voce in tutte le radio»

Fabiola Poretti

Fabiola Poretti

"Strade Folli": fa il bis Fabiola Poretti, l'artista di Busto Arsizio che aveva esordito lo scorso 16 luglio con il primo singolo “Ciò che rimane”.

Due creazioni - spiega una nota - «che sono solo un assaggio dell’EP che è in preparazione in questi mesi e che uscirà nella prima parte del 2022 - proseguendo - Sonorità R&B e pop per questi due dischi nei quali si percepisce forte l’eco delle influenze di Jorja Smith, Laurin Hill, Anna of the North, e Ghemon».

L’editore musicale che firma queste novità è Andrea Della Valle. Fabiola Poretti, nata a Gallarate il 4 marzo 1996, ha sempre vissuto a Busto Arsizio, con i genitori e due sorelle maggiori. Fin da bambina partecipa e vince numerose competizioni canore, frequenta scuole di musica e impara a suonare pianoforte e chitarra. Crescendo è determinata a fare della sua passione un lavoro: si diploma presso l’accademia di musical milanese “Musical! The School” e frequenta VMS, scuola di canto e accademia di musica milanese.

«Finiti gli studi lavora in diverse produzioni di musical tra cui “Sanremo Musical” fino a ottenere un importante posto nel cast artistico del celeberrimo parco divertimenti “Gardaland”  - si racconta - Impazzisce per i gatti, ha la testa dura e il cuore di burro. È una perfezionista in tutto e per tutto, balla, canta e recita fino allo sfinimento per ottenere esattamente il risultato che vuole. Il suo più grande sogno nel cassetto è riempire i club e far arrivare la sua voce in tutte le radio». 

Il nuovo singolo è su Spotify e su tutte le piattaforme digitali

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore