/ Legnano

Legnano | 21 ottobre 2021, 06:00

Proseguono le mostre di artisti locali al Castello di Legnano

Luna Park e prevenzione femminile, nel fine settimana aprono due esposizioni fotografiche al Castello: “Un altro giro di giostra” di Flavio Savio e quella composta da “906030” di Giulia Turri e “Ho sorriso alla vita” di Cristiano Vandone

Proseguono le mostre di artisti locali al Castello di Legnano

Nel fine settimana aprono due mostre fotografiche al Castello: “Un altro giro di giostra” di Flavio Savio e l’esposizione composta da “906030” di Giulia Turri e “Ho sorriso alla vita” di Cristiano Vandone in collaborazione con l’associazione Santa Teresa, Lilt e Cgil. L’apertura delle due mostre coincide rispettivamente con l’inaugurazione del Luna Park e con il mese della prevenzione al tumore al seno.

«Amministrare con la comunità per noi significa, nella programmazione delle attività culturali, aprirci ai contributi che arrivano da realtà attive in ambito locale – dichiara l’assessore alla Cultura Guido Bragato. In questo caso, inoltre, diamo concretezza alla visione per cui la cultura non sia un ambito di attività isolato, ma si leghi invece a tutto ciò che riguarda la vita della comunità. In collaborazione con l’assessorato alla Salute intendiamo sensibilizzare, attraverso il linguaggio della fotografia, su un tema di primaria importanza quale la prevenzione dei tumori. Al contempo l’esposizione di scatti del mondo del Luna Park legnanese assume un significato particolare alla luce dell’inaugurazione del parco divertimenti sabato pomeriggio, che segna un altro passo verso il tanto auspicato ritorno alla normalità».

 “Un altro giro di mostra” è il reportage del cerrese Flavio Savio sul Luna park 2019 a Legnano, dall’arrivo delle giostre al loro smontaggio; in “906030” Giulia Turri compie un percorso sentimentale in famiglia accostando i ritratti di donne di tre generazioni, nonna, madre e nipote; Cristiano Vandone in “Ho sorriso alla vita” allinea ritratti di chi ha vinto la lotta contro il cancro.

Il Castello continua così a essere casa degli artisti locali, un percorso già ripreso con le recenti esposizioni dell’Associazione Artistica Legnanese e di Antonio Mancini e che costituisce una delle direttrici per il futuro di questo spazio. Così Paolo Scheriani, consigliere comunale incaricato alla valorizzazione dei luoghi di cultura in città: «Nel mio incarico non potevo non coinvolgere uno dei luoghi simbolo di Legnano, il Castello Visconteo, sito prezioso che deve riacquistare una centralità culturale strategica. Con l'“Estate Viscontea” abbiamo voluto dare un segnale preciso del ruolo che il Castello può avere. Adesso aggiungiamo un tassello fondamentale: grazie ai suoi spazi espositivi, una delle vocazioni del Castello deve essere la valorizzazione di talenti che vivono e operano a Legnano e sul territorio. Gli artisti sono un bene prezioso per questa città e devono sentirsi accolti e considerati. Vogliamo rendere visibile il loro lavoro ed evidenziare le eccellenze di cui disponiamo, animare il Castello e renderlo un punto di riferimento per tutti i legnanesi».

L’apertura della mostra di Flavio Savio sarà sabato 23 alle 15, quella di Turri e Vandone domenica 24 alle 16.

Le mostre saranno a ingresso gratuito e si concluderanno domenica 7 novembre. Orari di visita per le mostre al Castello: sabato e domenica 10.00 – 12.30 e 15.00 – 19.00. Sarà richiesta l’esibizione del Green Pass.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore