Alto Milanese - 27 ottobre 2021, 23:42

Non sono solo "Scanzonette": riparte il Polo culturale del Castanese

A vent'anni dalla sua nascita pronto a rimettersi in gioco nel territorio «con leggerezza del cuore» e la promessa di emozionarci. Nove appuntamenti, si parte sabato 30 ottobre

Non sono solo "Scanzonette": riparte il Polo culturale del Castanese

Vent'anni da festeggiare con un programma, una promessa "Emozioniamoci". Così il Polo cultura del Castanese ha presentato i nove appuntamenti che ne decretano la ripartenza, cominciando sabato 30 ottobre.  

Il Polo Culturale del Castanese, infatti, nasce ufficialmente nel 2001 aderendo al progetto METROPOLI/ Provincia di Milano. 

«Lo scopo era e rimane autentico come all’origine - si ricorda - valorizzare attraverso iniziative culturali la storia, l’arte e i luoghi del propio territorio. Ma con le sue attività anche creare un’unità fra enti locali e l’intenzione di condividere un programma fatto di appuntamenti artistico-culturali. Un sodalizio intercomunale che per statuto si propone di valorizzare il territorio di appartenenza e di promuovere le sue peculiarità storiche, artistiche ed architettoniche. Un’attività in cooperazione fra i Comuni del Castanese che ottimizza le risorse economiche e scelta pregevole, che permette di realizzare manifestazioni culturali di qualità, sia per comuni piccoli che più grandi, dando valore di appartenenza al territorio e alle comunità del Castanese». 

C'è bisogno di ripartire da una leggerezza del cuore, sottolinea Anna Prada, Direzione e organizzazione progetti.

Si inizia appunto sabato 30 ottobre alle 21 con "Sono solo Scanzonette" ad Arconate, al centro pensionati di via Beata Vergine. Al tempo stesso una Band e uno spettacolo musical-teatrale vario e divertente di canzoni d'autore rivisitate e interpretate da Chiara Garilli (cantante e attrice), Marcello Noia (clarinetto), Davide Buratti (contrabbasso), Enrico Ferraresi (Batteria) e Vittore Andreotti (piano). Il repertorio musicale del gruppo - che va dagli anni Venti risalendo poi nei decenni e passando da autori come Giorgio Gaber, Delia Scala,  i Gufi - è arricchito da aneddoti, curiosità, poesie e dialoghi che si riferiscono agli autori, alle canzoni, alla recente storia italiana, ad usi e costumi della nostra società in perenne cambiamento. 

Ingresso gratuito. Per prenotazioni cliccare QUI.

Il programma poi prevederà intrattenimenti tra i più vari fino alla fine dell'anno. Il prossimo appuntamento sarà il 13 novembre a Inveruno con il swing, il 20 a Castano con la lirica e poi molto altro. 

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU