Sport - 31 ottobre 2021, 20:44

La Uyba dà tutto nel big match, ma poi si deve arrendere

Spettacolo puro per oltre due ore, il top delle farfalle nel secondo e nel terzo set, alla fine vince Scandicci per 3-2. Musso: «Più che arrabbiato sono dispiaciuto»

(Foto Gabriele Alemani)

(Foto Gabriele Alemani)

Un appuntamento in cui dare tutto e così è stato. Ma alla fine Busto si deve arrendere.

Due ore e 18 minuti di spettacolo alla e-work arena in uno dei big-match della quinta di andata: la Uyba ha lottato, è riuscita a ribaltare un inizio non brillante, ha poi rincorso, combattuto, ma alla fine vittoria per 3-2 per le toscane della Savino del Bene Scandicci, trascinate dalla coppia Lippman (MVP) - Zilio Pereira (23 e 20 punti a testa), oltre che dalla super prestazione difensiva della star Castillo. L

Le farfalle hanno espresso il meglio nel secondo e terzo set, vinti con slancio grazie a una ricezione di lusso (alla fine 54% di perfette), al servizio ficcante e agli attacchi di Mingardi (27 alla fine) e di una Bosetti decisamente positiva (10 punti per lei). Da segnalare anche l'ottima prova di Olivotto (14 punti, 62% offensivo, 3 muri). 

La Uyba non ha approfittato nel quarto parziale di un'inerzia che sembrava essere a proprio favore, rimettendo in partita le avversarie, comunque capaci di non mollare un colpo e di allungare il match al quinto.

Sala stampa

Musso: «Più che arrabbiato sono dispiaciuto perché quando arrivi a giocarti partite con squadre così forti che è normale che possano andare al tie-break e sei 11-11, devi avere la lucidità di gestire meglio determinate situazioni, sia in termini di attacco che in termini di giocate sulla rete. Questa cosa non l'abbiamo fatta e l'abbiamo pagata giustamente, perché contro una Scandicci di questo livello che non lascia nulla indietro le cose vanno così. Abbiamo espresso tratti di buona pallavolo durante la partita, ma poi abbiamo smesso di attaccare e ci siamo complicati la vita».

Bosetti: «Brave loro perché hanno trovato la forza di rialzarsi dopo un terzo set giocato non al meglio, noi abbiamo un po' mollato nel quarto, non abbiamo più spinto in battuta e iniziato a fare errori che prima non avevamo fatto. Scandicci è una squadra con tante campionesse che in questi momenti si vedono tutte, un team che punta dichiaratamente alla finale del campionato. Il dispiacere più grande di stasera: quel quarto set mollato come ho detto, ma in ogni caso brave loro. Per quanto mi riguarda sto crescendo, sono molto soddisfatta del mio percorso».

 Unet e-work Busto Arsizio - Savino del Bene Scandicci 2-3 (21-25, 25-23, 25-16, 18-25, 12-15)

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 4, Battista, Olivotto 14, Monza ne, Bressan, Gray 13, Colombo ne, Mingardi 27, Zannoni (L), Stevanovic 10, Bosetti 10, Ungureanu, Herrera Blanco. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 13, vincenti 3, muri: 6.

Savino del Bene Scandicci: Angeloni, Alberti 6, Silva Correa 13, Malinov 5, Napodano, Pietrini 6, Lubian 20, Zilio Pereira 20, Lippmann 23, Orthmann, Milanova ne, Bartolini ne, Camera ne, Castillo (L). All. Barbolini, 2° Kantor. Battute errate: 9, vincenti 2, muri: 11.Arbitri: Bassan - Spinnicchia

Spettatori: 1.650  

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU