Altri sport - 02 novembre 2021, 09:39

Pallamano Cassano Magnago: secondo squillo consecutivo

Successo contro Rubiera. Finisce 26 a 31, la classifica dice nono posto. Prossimo impegno, in casa, con Pressano

Foto pallamanosecchia.it

Foto pallamanosecchia.it

Confermate e azzeccate le previsioni di coach Kolec. L’allenatore di Cassano aveva messo in guardia sull’insidiosa trasferta in terra emiliana: «Non sarà una partita facile per la discontinuità che ha caratterizzato questa squadra, per certi cali di concentrazione e perché Rubiera è una squadra di tutto rispetto». Nella settimana che ha visto il passaggio di consegne da Braggion a Colombo, per la presidenza della società – si legge in un comunicato - Cassano risponde bene e trova finalmente il secondo risultato utile consecutivo, in trasferta.

Come da pronostico, partenza tutt’altro che semplice, Rubiera guida ed è in vantaggio fino al 7’. Buone soluzioni trovate soprattutto dalle ali, fatica a sparare dai 9 metri, sopra il muro ospite. Il punteggio dice 4-3. Poi la svolta: traversa dei padroni di casa, contropiede fulmineo di Branca, seguito a ruota da NIkocevic e risultato che gira, 5-4. Incontro tirato, punto a punto, senza allunghi significativi. I ragazzi di Kolec trovano con i contropiede e la velocità buone conclusioni, ma continuano a incassare. Primo mini break al 15’, targato dalle due colonne difensive amaranto: prima Dorio, servito ottimamente da Mazza, trova il suo secondo goal, poi Kabeer, lanciato da Visentin, sigla l’ 8-10. Non è finita, Mazza- Milanovic vanno a referto al 20’: altro strappo, 9-13, padroni di casa costretti al time-out. Interruzione che dà i suoi frutti, 2-0 di contro parziale, 11-13 al 23’. Ottimi uno contro uno di Lazzari e Nikocevic. Ma Rubiera continua a rispondere, al 28’ è 14-16. Sulla sirena, fallo e nove metri per Cassano, tempo scaduto e tiro franco di cui si incarica Mazza. Padroni di casa che piazzano il muro davanti al numero 85 amaranto, movimento a cadere verso sinistra del classe ’98, spiraglio trovato e palla in rete. Il primo tempo si chiude sul 15 - 18.

La seconda frazione vede Cassano prendere il largo, con distanza di sicurezza già al 35’. Prima è Nikocevic a salire in cielo e bombardare in rete, poi la solita freccia, Branca, seguito da Kabeer. Massimo vantaggio, 15-22. Seguono rigore parato da Monciardini al 37’ e una fucilata di Mazza in elevazione, 15-23, strappo, di fatto, decisivo. Salgono in cattedra appunto Mazza e NIkocevic, ancora 9 e 8 goal rispettivamente. Impeccabile dai sette metri l’ex Cologne, 5/5, uno di questi al 48’, palla in rete e 21-28. Entra Riva, bene anche lui quando viene chiamato in causa. Spazio anche per La Bruna, Salvati, Braggion e Decio. Da segnalare l’ottimo Lazzari già utilizzato nella prima frazione. Si vola verso la fine, ultimo sigillo di Cassano dal neo entrato Tommaso Braggion, classe 2001. Finisce 26-31, altri due punti conquistati, terza vittoria in campionato e sei punti accumulati che valgono il nono posto in classifica, a soli due punti da Bressanone e Bolzano.

Ora arriva una settimana di stop per gli impegni della nazionale maggiore, appuntamento al 13 novembre per il duello con Pressano, al Pala Tacca.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU