Busto Arsizio - 09 novembre 2021, 20:45

Patrizia Testa: «Rimuoverò le cause della mia presunta incompatibilità»

Tra i primi atti in consiglio comunale, la verifica della posizione della presidente della Pro Patria: entro 10 giorni dovrà procedere. Verso la vendita delle quote societarie?

Patrizia Testa: «Rimuoverò le cause della mia presunta incompatibilità»

Il primo consiglio comunale di Busto Arsizio – il secondo del mandato Emanuele Antonelli – inizia con la commozione, il ricordo di Cristian Tallarida che unisce tutti. Ma è la vicenda delle presunte incompatibilità di Patrizia Testa, Matteo Sabba e Giuseppina Lanza: solo per i primi due si ravvisa la questione secondo il segretario Domenico D'Apolito. Solo Patrizia Testa interviene, la voce segnata dall'emozione: «Sono pronta a rimuovere le cause».

A presiedere la prima assemblea civica è Alex Gorletta, questo perché Patrizia Testa – a cui spetterebbe di diritto – deve prima affrontare in sala la questione della sua incompatibilità o meno con la carica di consigliere. La convalida ha natura accertativa, cioè di verifica, premette subito il segretario generale Domenico D’Apolito: sono stati Patrizia Testa e Matteo Sabba a rivolgersi a lui per un parere non essendoci stato alcun reclamo scritto, ma solo voci sui media, come per Giuseppina Lanza.Per Patrizia Testa, presidente della Pro Patria: con una convenzione, deve versare 25mila euro al Comune all’anno, oltre ad altri obblighi. Dal 2015 la società riceve poi contributi, per il segretario si può ravvisare una incompatibilità, ma cita anche la Cassazione. Ci sono cioè elemento soggettivo e condizione oggettiva, per D’Apolito. Per Sabba, presidente del Duc, pure si delinea un potenziale  conflitto interesse tra interesse generale dell’ente e interesse specifico. Sempre il segretario non ravvede invece questo problema per Lanza.

Prende la parola Patrizia Testa: «Prendo atto e procederò in modo di rimuovere la causa questa duplice incompatibilità. Mi sento ostaggio di questa convenzione che ho firmato, perché chi prima di me ha svolto questo ruolo usufruiva in modo gratuito dello stadio. Sarà scelta dolorosa per me, la mia creatura». Si prospetta la vendita delle quote societarie? Così pare, anche se lei non l'ha detto espressamente.

Si vota dunque la contestazione dell'incompatibilità. Si parte da Testa: 21 favorevoli, la consigliera ha dieci giorni di tempo.  Anche per Sabba la votazione invita a rimuovere la causa di incompatibilità. 

Ma. Lu.


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU