/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 12 novembre 2021, 16:11

Il Baff della ripartenza è «un grande successo». Miglior film “Come un gatto in tangenziale 2”

La soddisfazione dei direttori artistici Steve Della Casa e Paola Poli. Per la vicesindaco Manuela Maffioli è stata «un'occasione unica per il pubblico, cittadino e non. Combustione di una passione». Tutti i premiati e LE FOTO

Il Baff della ripartenza è «un grande successo». Miglior film “Come un gatto in tangenziale 2”

Con la conclusione della diciannovesima edizione del Busto Arsizio Film Festival arriva l’annuncio di tutti i vincitori 2021. Un’edizione con doppio appuntamento (dal 16 al 18 settembre e dall’8 al 12 novembre), all’insegna della ripartenza come viene sottolineato dai direttori del Baff, Steve della Casa e Paola Poli. «Nonostante le difficoltà dovute alla terribile pandemia che ha colpito in modo particolare il mondo dello spettacolo, l'edizione 2021 del Baff è stata un grande successo. Il festival si conferma un luogo di crescita per il rapporto tra gli studenti e il cinema, e uno strumento di valorizzazione delle sale cinematografiche e dei cineforum, vero tessuto connettivo che rende il nostro festival unico in Italia. Vogliamo in futuro investire ancora di più sul cinema di qualità per coniugare cultura e divertimento, che è l'obiettivo principale».

Per Manuela Maffioli, vicesindaco e assessore alla Cultura di Busto Arsizio: «Il ritorno degli studenti al cinema è la grande, importantissima cifra di questa seconda parte dell'edizione 2021. Ma non è la sola: abbiamo ammirato pellicole di vera qualità, incontrato grandi autori e “raccontato” il cinema anche in forma letteraria, con le presentazioni dei libri. Il Baff sta recuperando, dopo la sofferenza della pandemia, i suoi linguaggi trasversali, i suoi contenuti, i suoi punti di forza: la promozione dell'arte cinematografica, a tutti, con canali diversi, per qualcuno un avvicinamento, per altri un approfondimento, per altri ancora la combustione di una passione. Un'occasione unica per il pubblico, cittadino e non».

Il Presidente di B.A. Film Factory Alessandro Munari, dichiarandosi molto soddisfatto per l'edizione che si conclude, per le ragioni più volte espresse e ben ribadite dall'assessore e dai direttori della manifestazione, ha dato appuntamento al pubblico per l’edizione del ventennale, che si terrà il prossimo anno, anticipando che sarà un'edizione ricca di contenuti e di sorprese.

I PREMI

Il Premio BAFF2021 - Città di Busto Arsizio - Miglior Film a “Come un gatto in tangenziale - ritorno a Coccia di Morto” di Riccardo Milani perché “è una sorta di piccolo miracolo dentro il cinema italiano. Riprende infatti un film di successo basato su una straordinaria coppia di attori (Cortellesi e Albanese), si inventa nuove situazioni, riesce a far ridere pur riflettendo su tanti aspetti e contraddizioni della nostra società nel grande solco della commedia all'italiana”.

Il Premio BAFF2021 - Miglior Regia a Stefano Mordini per “La scuola Cattolica” per il suo lavoro tra cinema e televisione, senza trascurare il documentario “la passione cinematografica di Stefano Mordini si è sempre espressa al massimo livello. In particolare, Mordini sceglie sempre storie scomode, argomenti forti e li propone curando con grande attenzione l’interpretazione degli attori”.

Il Premio BAFF2021 - Miglior Interprete a Alessandro Haber perché “è nello spettacolo italiano una presenza continua, sorprendente e sempre capace di unire genialità e grande talento, nonchè bravissimo nel declinarsi tra cinema, teatro e canzone. Ha lavorato in grandi film d'autore, in commedie, in film drammatici. E ha scritto un'autobiografia puntuta, divertente, piena di ricordi che svelano segreti e genialità di un attore che non si è mai tirato indietro”.

Il Premio BAFF2021 - Giornate del Cinema d’Animazione a Alessandro Rak perché “Il suo contributo all'animazione italiana è davvero unico e fondamentale. Con un tratto semplice e con una grande attenzione nell'assemblare colori e disegni, Rak propone un'animazione di grande impatto visivo e delle storie che restituiscono una complessità di approccio in grado di nobilitare l'impegno civile dei soggetti prescelti”.

Il Premio BAFF2021 - Made in Italy Scuole, assegnato dagli studenti delle scuole superiori di Busto Arsizio, a “Non odiare” di Mauro Mancini.

Per la sezione BAFFinCorto il Premio BAFF2021 - Miglior Corto a “Slow” di Giovanni Boscolo e Daniele Nozzi e una menzione speciale a “Coriandoli” di Maddalena Stornaiuolo, entrambi assegnati dalla giuria composta dagli studenti dell’Icma - Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni - presieduta da Luciano Sovena.

Il Premio Lello Bersani 2021, assegnato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI), a Franco Mariotti, protagonista di una lunga stagione di storia professionale dedicata alla promozione del cinema italiano. Un omaggio dei Giornalisti Cinematografici, in collaborazione con il Baff.

A settembre sono stati assegnati anche il Premio Dino Ceccuzzi all’eccellenza cinematografica andato a Massimo Ghini, il Premio BAFF2021 - Miglior Documentario a Alessandro Rossellini per “The Rossellinis” e il Premio BAFF2021 - Premio Speciale a Nada.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore