/ Valle Olona

Valle Olona | 17 novembre 2021, 17:55

Castellanza: arrivano 400mila euro per il ponte di via Piave. Si può avviare la messa in sicurezza

A tanto ammonta il contributo a fondo perduto concesso dal Dipartimento per gli Affari interni e territoriali al Comune di Castellanza. Ora sarà possibile realizzare il rafforzamento del ponte fondamentale per collegare le due anime della città e ripristinare i collegamenti con la Valle Olona

Castellanza: arrivano 400mila euro per il ponte di via Piave. Si può avviare la messa in sicurezza

Quattrocentomila euro. A tanto ammonta il contributo a fondo perduto concesso dal Dipartimento per gli Affari interni e territoriali al Comune di Castellanza. Nello specifico, la somma governativa sarà destinata alla messa in sicurezza del ponte di via Piave.

Realizzato nel 1913, è cruciale per collegare le due zone di Castellanza: insu’ e ingio’. Fin dalla sua creazione è stato considerato fondamentale tanto che all’epoca, non essendo sufficienti i fondi disponibili dell’amministrazione comunale, venne promossa una sottoscrizione pubblica a cui aderirono aziende locali, singoli cittadini e associazioni. Nel 2008, di fronte ad evidenti segni di deterioramento del ponte, vennero effettuati uno studio e una verifica statica delle condizioni e si procedette ad eseguire iniezioni di materiali di rinforzo della struttura, oltre che rifatti i parapetti ai lati.

A seguito del crollo del ponte Morandi di Genova nel dicembre del 2018, l’Amministrazione comunale volle fare ulteriori controlli e affidò un nuovo incarico di collaudo statico del ponte di via Piave col fine di monitorare lo stato di fatto strutturale del manufatto. Emersero delle criticità legate a dettagli costruttivi di armatura che non garantivano la sicurezza strutturale al passaggio dei mezzi con massa superiore alle 3,5 tonnellate e agli autobus di linea nella condizione di viabilità a doppio senso marcia. Di conseguenza, vennero emesse ordinanze per regolamentare il passaggio dei mezzi pesanti con apposita segnaletica.

Nell’aprile 2021, grazie anche a un contributo di circa 30 mila euro, è stato affidato l’incarico alla Mts Enginering Srl per la progettazione definitiva inerente al rinforzo strutturale del ponte, con lo scopo di permettere il passaggio degli autobus di linea a due assi con massa 19 tonnellate. Ora, sarà possibile eseguire le opere.

«Sono molto contenta del risultato conseguito, perché grazie a questo contributo di 400 mila euro a fondo perduto, ottenuto grazie alla partecipazione al bando nazionale, – spiega il sindaco di Castellanza, Mirella Cerini – potremo, finalmente, una volta esperite tutte le procedure, realizzare il rafforzamento di questo ponte fondamentale per collegare le due anime della città e ripristinare i collegamenti con la Valle Olona. Il tutto senza gravare sulle casse comunali».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore