/ Gallarate

Gallarate | 22 novembre 2021, 15:26

Gallarate, “concerto di Musica Sacra”: la corale San Cristoforo celebra la ripartenza

L'appuntamento di sabato 27 novembre in Basilica Santa Maria Assunta sancisce la ripresa delle attività live della formazione gallaratese. Inizio alle 21

Corale San Cristoforo

Corale San Cristoforo

Concerto per la ripartenza della vita musicale. A Gallarate, nella Basilica di Santa Maria Assunta, sabato 27 novembre la corale San Cristoforo torna a esibirsi dal vivo in un appuntamento che ha il sapore della rinascita. Organizzato dalla corale con il supporto della Basilica di Santa Maria Assunta e della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, il “concerto di Musica Sacra” vuole sancire la ripresa delle attività in presenza. «Per quanto non ci siamo mai fermati nel corso dell’emergenza pandemica, anche da remoto abbiamo infatti continuato a provare e a imparare nuovi canti, questa è per noi una rinascita perché dopo un periodo di assenza torniamo a cantare dal vivo», premette il maestro Fabio Zambon, direttore della corale gallaratese e tra i principali fautori, quattro anni fa, della creazione di una formazione canora per la basilica di Gallarate.

«Il programma che andremo a eseguire vuole simboleggiare la ripresa e la rinascita della vita musicale della Basilica: per questo motivo abbiamo scelto musiche sacre di autori contemporanei dai toni “positivi”».

«I segnali reattivi che arrivano dalle nostre comunità devono essere sostenuti», afferma il presidente dell’istituto bancario dell’Altomilanese e del Varesotto, Roberto Scazzosi. «La voglia di ripartenza deve essere alimentata per permettere al territorio di essere nuovamente protagonista. Ed è significativo che questa voglia di rinascita, dopo mesi decisamente complessi per tutti, arrivi da chi promuove il bello attraverso la musica. Dare valore a realtà come la corale San Cristoforo è sostenere la crescita di una città e di un territorio».

Accompagnati all’organo e al pianoforte dal maestro Marco Vismara, i 40 componenti della corale eseguiranno infatti “Agnus Dei” (Fabio Zambon), “Missa Brevis” (Jacob de Haan), “Rorando Coeli” (Rihards Dubra), “Cantate Domino” (Ko Matsushita), “And can it be?” (Dan Forrest) e “Gaudeamus Omnes” (Fabio Zambon), in una viaggio tutto all’interno della musica sacra.

La corale San Cristoforo è nata lungo il percorso di restauro e rinnovamento della basilica di Gallarate per sperimentare un progetto di animazione culturale che lì avesse il proprio fulcro. La formazione si è già fatta conoscere con l’esecuzione del Requiem di G. Fauré nel 2017 e con lo Stabat Mater op.138 di J. G. Rheinberger nel 2018. Inoltre, a novembre dello stesso anno, in occasione della dedicazione dell’altare e dell’inaugurazione dei restauri della Basilica di Gallarate, ha tenuto un concerto interamente dedicato a Maria Assunta, in dialogo con gli interventi organistici del maestro Giancarlo Parodi. Nel 2019 la corale si è distinta eseguendo in prima assoluta Lombarda il “Requiem for the Living” di Dan Forrest. A Natale dello stesso anno ha proposto alla cittadinanza di Gallarate un viaggio musicale intorno al mondo alla scoperta di canti natalizi di rara esecuzione.

Il concerto ha inizio alle 21. L’ingresso è libero; è richiesto il green pass.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore