/ Meteo e ambiente

Meteo e ambiente | 22 novembre 2021, 13:15

L'inverno bussa alle porte: nel Varesotto in arrivo la prima neve anche a quote collinari

Fabio Fioramonti (NaturalMeteo): «La neve potrebbe fare la sua comparsa a quote collinari tra giovedì e venerdì. L'area più interessata sarà quella della Valganna e del Campo dei Fiori. Sotto i 600 metri invece una spolverata, possibile acqua e neve anche in città»

L'inverno bussa alle porte: nel Varesotto in arrivo la prima neve anche a quote collinari

L'inverno inizia fare sul serio e nei prossimi giorni potrebbe bussare alle nostre porte portando un calo delle temperature e anche la prima neve a quote collinari. La settimana si è aperta con precipitazioni leggere e tempo coperto, condizioni di instabilità che dovrebbero permanere fino a domani per poi riprendere da giovedì e mantenendosi fino al fine settimana

In questo quadro potrebbe vedersi la prima neve anche a quote più basse del Campo dei Fiori, con spruzzate fino ai 400 metri di quota, mentre più a monte gli accumuli potrebbero essere più consistenti. L'evoluzione è riportata da Fabio Fioramonti di NaturalMeteo, che conferma il peggioramento «dopo una breve pausa delle precipitazioni tra martedì e mercoledì che favorirà un calo delle temperature (specie nella notte) - la previsione dell'esperto - ancor più avvertibile nella giornata di giovedì in concomitanza di un nuovo guasto ad opera di una saccatura d’origine artico marittima addossata ai versanti esteri delle Alpi».

Tradatto: temperature più fredde e precipitazioni in vista. «La neve potrebbe fare la sua comparsa a quote collinari tra giovedì e venerdì - aggiunge - soprattutto nel Varesotto. L'area più interessata dal fenomeno sarà quella della Valganna e del Campo dei Fiori, dove a fine evento ci saranno accumuli che potranno sfiorare i 15 centimetri. Al di sotto dei 600 metri potrebbe invece cadere una spolverata, mentre anche in città non si può escludere la comparsa di qualche fiocco mista ad acqua, ma senza accumuli».

«Una saccatura in evoluzione sulla Penisola Iberica spinge masse d’aria instabile verso la regione Padano-Alpina. Una prima perturbazione si allontanerà martedì, una seconda è attesa per Giovedì. Sono previste piogge e nevicate sulle Alpi inizialmente fino a 1500 metri, poi a quote più basse» la tendenza riportata anche al bollettino del Centro Geofisico Prealpino di Varese.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore