/ Sport

Sport | 22 novembre 2021, 06:30

Pro Patria, una classifica nella foschia e una luce salda

Con le partite di domenica la Giana scivola accanto alla Pro Sesto: ci separano da loro Mantova e Legnago (che gioca stasera). Mormorii in crescita contro Prina, ma c'è una voce fidata: Turotti: E una parola d'ordine, tutti

Pro Patria, una classifica nella foschia e una luce salda

La Giana scivola all'ultimo posto, accanto alla Pro Sesto. Due squadre che - a casa loro - avevano costretto la Pro Patria al pareggio.

Il quadro

Il quadro generale si completa così. In questo momento, i tigrotti distano tre punti da loro (15 contro 12): in mezzo Mantova e Legnago a 14. La prima squadra, verrà da noi affrontata il mese prossimo; la seconda è stata già battuta dai tigrotti. Seregno, Fiorenzuola e Pergolettese ci sorpassano di un punto: solo quest'ultima vittoriosa.

Questo la voce della classifica, guardando gli avversari dalle nostre parti. Arrampicandoci con lo sguardo, troviamo che il Südtirol si è dovuto accontentare di un punto contro Feralpisalò, mentre il Renate l'ha spuntata proprio contro la Giana.

La nostra avversaria di domenica prossima - la Triestina - ci aspetta in casa, ma prima dovrà affrontare il Legnago.

Tutto attorno a noi, c'è questo. Dentro, un disagio, un blocco: si chiami come si vuole. Bisogna accendere il fuoco per scioglierlo.

I commenti

In questi giorni, abbiamo raccolto intanto pareri dei tifosi tigrotti nella nostra lista broadcast. Alcuni tranchant, altri più ampi.

Di certo il pareggio contro il Seregno ha accontentato pochi. Ancora una volta non è tanto il risultato finale che amareggia, ma la prova dei ragazzi. Quello spettacolo ancora pallido che difficilmente si sarebbe potuto trasformare in una solenne illuminazione in termini di performance. Eppure i ragazzi ci sono, li sentiamo, ce l'hanno dimostrato nel precampionato e anche in alcune partite di questa stagione.

Citiamo alcuni di questi commenti.

Un tifoso parte dagli avversari: «Pensavamo tutti di vedere un Seregno diverso … la loro tranquillità in campo ci ha spiazzato».

Un altro, decisamente più sconsolato: «Non più di due passaggi di fila! Che orrore».

Infine, chi mette in dubbio la guida, come altri hanno fatto domenica: «Avete chiesto ai ragazzi se il loro mister è un conduttore adatto alla carovana in questo momento? Non intendo solo a quelli che giocano ma proprio a TUTTI».

In questa fase, sta crescendo il malumore contro mister Prina. Noi ci soffermiamo su alcune considerazioni. Prima di tutto, settimana scorsa (non un mese  o due fa) il direttore sportivo Sandro Turotti ha parlato, come quasi mai fa, e alla domanda se il mister fosse in discussione, ha replicato «siamo tutti in discussione». 

Quel "tutti" è la parola più salda su cui possiamo contare. La luce salda in un momento di nebbia, come quando interviene il ds. Significa, a nostro parere, che ciascuno sta riflettendo e lavorando sulla propria responsabilità per mettere poi quell'energia nel patrimonio comune. Ciascuno può fare la differenza, nessuno ci riuscirà da solo: questo vale da ogni giocatore al mister.

A noi viene da interpretarlo così: è ancora il tempo di lavorarci tutti insieme. Quanto durerà, questo tempo, lo decideranno le prossime prove in una fase ancora più delicata per il passaggio societario. Quel "tutti" ora cambia, si amplia. 

Ma di tutti resta l'obiettivo: aiutare i tigrotti a esprimersi come sanno fare, prima possibile, per il campionato e per il Progetto che con pazienza e dedizione si è impostato in questi anni, quello che rende fiera Busto perché ha ricordato che il calcio prima che valore (leggi, business), può portare valori.

 

Ma. Lu.


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore