/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 28 novembre 2021, 12:52

Viaggio nelle truffe, ecco come non cascarci. Il caso dei falsi addetti

Sfogliamo con voi il vademecum della cooperativa Davide con il Comune di Busto Arsizio e Regione Lombardia partendo da uno dei raggiri più diffusi: con quello della divisa, costituisce un terzo delle truffe in città. Un racconto a Sacconago e i consigli

Viaggio nelle truffe, ecco come non cascarci. Il caso dei falsi addetti

È una delle truffe più diffuse: quella dei falsi addetti dell'acqua o del gas. A Busto, insieme al caso delle divise, costituisce un terzo dei raggiri.

Con il vademecum (CLICCA QUI) della cooperativa Davide con il Comune di Busto Arsizio e Regione Lombardia nell'ambito del progetto  “STRùFFATI – Insieme per non cadere in trappola” si cerca di mostrare il modus operandi e offrire una serie di consigli per non cascarci.

Ecco il caso citato dal vademecum: «Giovanni racconta di una truffa subìta dagli zii ottantenni che vivono in una casa singola nel rione di Sacconago a Busto Arsizio in una mattina di primavera. Dopo aver suonato il campanello, uno dei due "presunti" addetti entra in casa con la scusa di controllare se l’acqua è contaminata da legionella; spruzzando una sostanza spray che li intontisce, vengono convinti a radunare tutti i preziosi nel frigorifero. Avendo così stordito e distratto i due anziani, i truffatori sottraggono il malloppo e si dileguano».

Giovanni riesce però a convincere gli zii a presentare denuncia contro ignoti e almeno c'è un lieto fine. Più avanti, gli anziani vengono contattati dai Carabinieri di Novara che, in occasione di una retata in un campo Rom, erano riusciti ad individuare i malviventi. 

Il vademecum, tuttavia, aiuta a prevenire invitando alla riflessione quando si presentano casi simili. La base: non lasciare mai entrare sconosciuti in casa. Informarsi poi sul sito del Comune periodicamente ad esempio se ci siano verifiche in corso o emergenze. 

Fondamentale resta infine l'invito a comunicare sempre, parlare, informarsi e nel caso in cui si cada vittime di un raggiro non vergognarsi mai a renderlo noto e denunciare.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore