/ Calcio

Calcio | 28 novembre 2021, 19:25

Questa è la nostra Pro Patria! A Trieste un pareggio che è spettacolo

I tigrotti si conquistano un punto che in realtà ha un valore infinito. Capitan Bertoni il regista e l'uomo che firma il gol dell'orgoglio e della speranza

Luca Bertoni, colonna del gioco biancoblù e autore del gol

Luca Bertoni, colonna del gioco biancoblù e autore del gol

Benvenuta, Pro Patria! La squadra bustocca guarda dritto negli occhi la Triestina: soggezione zero, nel primo tempo. E poi? Capitan Bertoni fa addirittura sognare il colpaccio. Finirà invece 1-1, ma che spettacolo, ragazzi.

I primi 45 punti (protrattisi nel recupero soprattutto per via dell’infortunio a Galazzi) sono in gran parte una serie discreta di duelli in cui i tigrotti non sfigurano affatto. Sfoggiano anzi un’autorevolezza, una sagacia che restituisce un’immagine della Pro ben diversa dalle ultime gare, per non dire quasi inedita.

Il primo degli avversari a presentarsi in porta con cattive intenzioni, rappresenta anche un tuffo nel passato per i colori biancoblù: è Vincenzo Sarno, che tra l'altro torna titolare nella Triestina dopo lungo tempo, ma manda fuori senza che Caprile si abbia da preoccupare.

Fuori anche il colpo di testa di Boffelli al 9’, quindi Piu e Parker si industriano per tenere impegnato Offredi. La Pro che piace è anche quella che altrove era "non pervenuta": nelle fasi di transizione.

Che cos’accadrà nel secondo tempo, però, è il grande quesito che aleggia visti i precedenti? Si manterrà questa freschezza? Manda in fumo spauracchi vari direttamente capitan Bertoni al 4’ della ripresa: una staffilata che sembra urlare «Ci siamo e vogliamo continuare così». La Triestina prova due minuti dopo a riagguantare la Pro invano, ma dopo qualche incertezza è con Trotta che riesce ad ad azzerare lo svantaggio al 59’.

Pizzul viene ammonito, ma si fa anche male ed è sostituito da Fietta. Prina cambia insieme Piu (che non si è risparmiato pur essendo tornato in campo dopo un mese) con Castelli per dare un innesto di fresche energie. Ora la Triestina recupera la determinazione a prendersi la vittoria casalinga, la Pro le concede spazi, è vero, ma senza esagerare in modo da pentirsene. E quando avanza, come nel 74’ con Parker la innervosisce.

È proprio Parker uno degli uomini simboli di questa partita, come espressione di sacrificio e comunione con i compagni. Assieme a Bertoni, colonna inossidabile del gioco, ma dispiace davvero fare nomi quando si è assistito a una prova corale senza stecche. All’86’ fuori Nicco, entra Brignoli.  

Batticuore conclusivo, ma questo spettacolo non può avere un finale triste: la Pro non abbassa la testa e si porta a casa un punto che ha un valore infinito.

U.S. TRIESTINA 1946 – AURORA PRO PATRIA 1919    1 – 1    (0 – 0)

Marcatori: 4′ s.t. Bertoni (PPA), 13′ s.t. Trotta (TRI). 

U.S. TRIESTINA 1946 (4-3-1-2): 1 Offredi; 5 Rapisarda (31′ s.t. 2 Natalucci), 15 Ligi, 4 Capela, 6 Lopez;  18 Crimi, 24 Giorico, 52 Galazzi (20′ s.t. 17 Iotti); 10 Sarno (20′ s.t. 32 Litteri); 9 Gomez, 29 Trotta (31′ s.t. 20 Procaccio). A disposizione: 12 Groaz, 22 Martinez, 3 Giannò, 11 De Genova, 19 De Carvalho Brey, 25 Baldi, 28 Giorno, 33 Iacovoni. All. Bucchi. 

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Caprile; 6 Sportelli, 13 Boffelli, 4 Saporetti; 11 Pierozzi, 10 Nicco (41′ s.t. 8 Brignoli), 14 Bertoni, 3 Galli, 15 Pizzul (18′ s.t. 16 Fietta); 27 Piu (18′ s.t. 30 Castelli), 9 Parker. A disposizione: 12 Mangano, Bergamo, 2 Vaghi, 7 Stanzani, 18 Banfi, 21 Colombo, 23 Ghioldi, 25 Ferri, 26 Zeroli. All. Prina. 

ARBITRO: Francesco D’Eusanio di Faenza (Francesco Arena della Sezione di Roma 1 e Michele Rispoli della Sezione di Locri. Quarto Ufficiale Giovanni Tricarico della Sezione di Verona). 

Angoli: 6 – 2.Recupero: 3′ p.t. – 5′ s.t.

Ammoniti: Lopez, Ligi (TRI); Sportelli, Pizzul, Fietta, Saporetti (PPA).

 

Marilena Lualdi


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore