/ Eventi

Eventi | 03 dicembre 2021, 12:00

La Valle di Ezechiele organizza la proiezione di “House of Gucci”. In sala Pina Auriemma

Giovedì 16 dicembre, al multisala “The Space” di Cerro Maggiore, dopo la proiezione del colossal di Ridley Scott don David Maria Riboldi intervisterà Pina Auriemma ripercorrendo quanto narrato nel film e i momenti da cui scaturirono i 13 anni di carcere da lei scontati

La Valle di Ezechiele organizza la proiezione di “House of Gucci”. In sala Pina Auriemma

La cooperativa sociale La Valle di Ezechiele organizza giovedì 16 dicembre la proiezione di House of Gucci, il colossal di Ridley Scott, con attori del calibro di Al Pacino e Lady Gaga, sul delitto ai danni di Maurizio Gucci, accaduto il 27 marzo 1995. Cornice dell'evento il multisala "The Space" di Cerro Maggiore, nella Sala 1 (440 posti) con ingresso riservato per la cooperativa. 

Presente in sala Pina Auriemma a rivivere i momenti da cui scaturirono i 13 anni di carcere, da lei scontati nella sezione femminile di San Vittore. Auriemma ha partecipato, la scorsa estate, all'evento "La Galera degli innocenti" e lo scorso 25 novembre all'inaugurazione della cooperativa, ad opera della ministra della Giustizia, Marta Cartabia (leggi qui). L'amicizia con don David nacque quando lui non era ancora prete e andava come seminarista in aiuto ai cappellani di via Filangeri. 

«La serata – spiegano gli organizzatori – vuole profilarsi quale raccolta fondi, grazie al prezioso sostegno degli sponsor, che renderanno il ticketing della sala ossigeno per i progetti di inclusione lavorativa della cooperativa. Vuole poi essere opportunità per dare parola a chi, avendo scontato il suo debito con la giustizia, può tesaurizzare l'espiazione della propria pena, prendendo il microfono e ricevendo ascolto. La Valle di Ezechiele nasce quale occasione di riscatto: lo scorso luglio si è data parola a Stefano Binda, un innocente che ha vissuto ingiustamente tre anni e mezzo di carcere (leggi qui); il 16 dicembre il microfono si accenderà, al termine della proiezione, per dare voce a Pina, che ha terminato da tempo il suo percorso carcerario. Vicende profondamente diverse, cui amiamo offrire la dignità dell'essere ascoltati.

I giovani di Politics Hub saranno nostri partner, coadiuvandoci nella gestione della sala e condividendo le finalità della nostra proposta. Davvero: è un immenso piacere poter contare sull'intraprendenza e la collaborazione di questo gruppo di giovani, così attivo sul nostro territorio». 

I biglietti sono acquistabili sul sito della cooperativa, www.lavallediezechiele.org. La proiezione inizierà alle 20.15. A seguire don David Maria Riboldi, presidente della cooperativa e cappellano del carcere di Busto, intervisterà Pina Auriemma, ripercorrendo con lei quanto narrato dal film.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore