/ Politica

Politica | 06 dicembre 2021, 09:13

A Erba 300 giovani a confronto sulle sfide del futuro. Tovaglieri: «Bruxelles ascolti le nuove generazioni»

L’eurodeputata bustocca Isabella Tovaglieri ha promosso l’evento Next Generation You. Presenti anche il segretario della Lega Matteo Salvini, i ministri dello Sviluppo economico e del Turismo, Giancarlo Giorgetti e Massimo Garavaglia, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana

Isabella Tovaglieri

Isabella Tovaglieri

«Torniamo a Bruxelles con nuove idee e nuove proposte per il futuro dell’Europa, raccolte tra i giovani lombardi che si sono ritrovati a Erba, nei padiglioni di Lariofiere, per una giornata di confronto sui temi più scottanti della politica comunitaria: dalla transizione energetica alla direttiva sul settore agroalimentare Farm to Fork, dalla messa a terra dei fondi europei nei comuni lombardi fino alla difesa della nostra identità, contro iniziative come il fallito tentativo della Commissione UE di abolire il Natale».

Dopo l’evento Next Generation You, di cui è stata promotrice, l’eurodeputata Isabella Tovaglieri (Gruppo ID) traccia un bilancio dell’iniziativa, a cui hanno partecipato oltre trecento giovani lombardi, con la presenza del segretario della Lega Matteo Salvini, dei ministri dello Sviluppo economico e del Turismo, Giancarlo Giorgetti e Massimo Garavaglia, del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, dell’assessore lombardo allo Sviluppo economico Guido Guidesi, di numerosi parlamentari e amministratori pubblici regionali e comunali.  

«I nostri giovani credono nell’Europa e vogliono dare il loro contributo per costruire una comunità più equa, più giusta, più democratica e più rispettosa dei popoli e delle nazioni, una comunità che presti attenzione alle istanze provenienti dai cittadini e dalle imprese, che lavorano ogni giorno, con impegno e coraggio, per garantire il nostro presente e per realizzare il nostro futuro».

«La politica italiana ed europea – conclude l’eurodeputata bustocca - hanno il dovere di ascoltare questi giovani perché sono loro, le nuove generazioni, che dovranno restituire i prestiti contratti con l’Europa per sostenere la ripresa dopo la pandemia».

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore