Attualità - 08 dicembre 2021, 07:30

Sos da Haiti: «Aiutiamo i tre fratellini ad andare a scuola»

I ragazzi ora nella baraccopoli non possiedono nulla: raccogliendo 100 dollari al mese suor Marcella Catozza può pagare loro il bus per seguire le lezioni

I tre fratellini nella baracca

I tre fratellini nella baracca

Sono troppo grandi per poter stare ancora tra i bambini di suor Marcella Catozza. Sono troppo piccoli, per poter perdere ogni chance di continuare a studiare. Ad Haiti la missionaria bustocca non si rassegna certo a vedere i tre fratelli Casic, che l'Italia avrebbe potuto accogliere (LEGGI QUI), in una costruzione che chiamare baracca è già eccessivamente generoso. Si era pensato anche di affittare per loro una casa, ma per motivi familiari non è stato possibile. Al che si è pensato almeno di alleviare la situazione e aiutarli a frequentare la scuola.

Rico, Shedlen e Shedlove ne hanno bisogno. I loro sogni non si possono spegnere così: hanno 14 e 12 anni (due sono gemelli)

«Quello che possiamo fare è pagar loro fino a giugno i mezzi per venire a scuola qui - spiega - e poi il prossimo anno trovare una scuola vicino a casa loro. I trasporti costano 100 dollari al mese per tutti e tre».

Si possono mandare contributi sul conto della Fondazione Via Lattea, specificando "Aiutiamo i fratellini Casic". Ecco i dati: Banca Popolare di Sondrio  IBAN: IT85R0569622800000021115X46  BIC/SWIFT: POSOIT22XX.

È importante per i ragazzi poter tenere saldo il legame con l'istruzione e con la Kay. È importante, inoltre, ricordare Haiti, come cerchiamo di fare con più frequenza possibile, perché troppo forte e pericoloso è il silenzio.

 

Marilena Lualdi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU