/ Gallarate

Gallarate | 05 gennaio 2022, 22:56

Aumenti di linee e ampliamento di orari: ecco come il centro tamponi di Gallarate doma le code

Il miglioramento spiegato dall'Asst Valle Olona: «Per far fronte tuttavia all’imprevedibile aumento delle richieste di utenti non prenotati (una media di circa 400 utenti al giorno) e garantire loro l’effettuazione del tampone di fine quarantena»

Le code che si sono create all'inizio della settimana sul Sempione

Le code che si sono create all'inizio della settimana sul Sempione

Segnali di miglioramento all'hub tamponi di Gallarate. Con l'ampliamento delle linee e degli orari, spiega l'Asst Valle Olona.

Che dà una serie di delucidazioni: «In questi giorni stiamo assistendo ad un incremento imprevisto del numero di utenti che si recano al punto tamponi di Gallarate senza una prenotazione da parte di Ats ma presentando il solo attestato di quarantena. Si conferma che tale modalità di presentazione è corretta ed in linea con le indicazioni regionali e con quanto indicato sul sito dell’Asst Valle Olona alla seguente pagina (QUI)». 

La situazione si è complicata pesantemente lunedì e martedì con pesanti problemi viabilistici: «Per far fronte tuttavia all’imprevedibile aumento delle richieste di utenti non prenotati (una media di circa 400 utenti al giorno) e garantire loro l’effettuazione del tampone di fine quarantena, l’Asst Valle Olona, in accordo con le autorità militari presenti - si spiega - ancora ha incrementato le linee di tamponi che sono passate da 2 a 6 postazioni ed ha esteso l’orario di apertura del centro fino alle 15.30».

Queste le modalità: • utenti prenotati: accesso al centro secondo l’orario indicato (si chiede di accedere non prima di 15 minuti rispetto all’orario prenotato) • utenti senza prenotazione: Si chiede a tutti gli utenti che non hanno una prenotazione di presentarsi al centro tamponi, muniti dell’attestato di quarantena di Ats e solo dal giorno successivo a quello di fine quarantena, nella fascia oraria dalle 12.00 alle 15.30 (il 6 gennaio fino alle 14.00).

«In questo modo sarà possibile, per tutti coloro che ne hanno diritto (prenotati e non), ricevere il servizio riducendo le attese» conclude l'Asst.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore