/ Ciclismo

Ciclismo | 06 gennaio 2022, 17:13

«Intitoliamo il museo a Luigi Celora»

Giampaolo Riva: «Lui è il re del ciclismo, sapeva tutto dalla A alla Z. Busto glielo deve»

Luigi Celora

Luigi Celora

Scorre il cordoglio per la scomparsa di Luigi Celora (LEGGI QUI), cordoglio a cui si unisce la gratitudine per tutto ciò che ha fatto per il ciclismo e la sua storia. 

Giampaolo Riva, anima del gruppo ciclistico 3 Farioli che aveva donato le medaglie tre mesi fa (LEGGI QUI) al museo, non nasconde la commozione. «Luigi - spiega - è il re del ciclismo. Conosceva tutto, dalla A alla Z. Di Coppi poi... qualsiasi cosa chiedevi, lui lo sapeva.  Lo conobbi quando crearono la 3 Farioli. Io ero a militare, ma quando sono tornato mi hanno coinvolto subito e sono entrato come socio».

Nel gruppo, Celora era stato lo storico segretario, il riferimento sicuro. Per diffondere la storia del ciclismo, ha creato il museo, tesoro culturale inestimabile, come ha avuto modo di definirlo oggi l'assessore allo Sport Maurizio Artusa.

«Mi spiace davvero tanto per la scomparsa di Luigi - mormora Riva, che fa anche una proposta - Perché non intitolare il museo proprio a lui?» 

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore