/ Cronaca

Cronaca | 08 gennaio 2022, 12:50

Donna salvata dal defibrillatore portato dai vigili di Vedano

Intervento provvidenziale della polizia locale con l'apparecchio posizionato in Comune. Le manovre salvavita hanno avuto esito positivo grazie alla prontezza di riflessi e al sangue freddo nella concitata situazione. L'elogio pubblico del sindaco e della Commissario Capo

Donna salvata dal defibrillatore portato dai vigili di Vedano

Provvidenziale e pronto intervento della Polizia Locale di Vedano Olona, mercoledì 5 gennaio: l'assistente scelto Monica Pozzi e il sovrintendente Santo Michelangelo Canavesi, allertati dal centralino del 112, hanno infatti salvato la vita ad una signora di 70 anni in arresto cardiaco, intervenendo con il defibrillatore e in aiuto del figlio che stava praticando il massaggio.

«Il 112 ci ha chiamato fornendoci l'indirizzo dove recarci e informandoci che sarebbe stato necessario l'uso del defibrillatore: in questo modo si sarebbe guadagnato tempo prezioso in attesa dei soccorsi in arrivo - racconta Michelangelo Canavesi - Ci siamo attivati immediatamente, portando con noi il defibrillatore in dotazione agli uffici comunali e arrivati sul posto, siamo riusciti a rianimare la signora, ormai esanime. Il personale medico è giunto subito dopo, stabilizzando la donna e portandola in ospedale».

Grande la soddisfazione della responsabile Commissario Capo, Nadia Ghiringhelli, e del sindaco Cristiano Citterio: «Un grande plauso al nostro servizio di Polizia Locale, che ancora una volta, in una situazione davvero grave, ha dimostrato prontezza e professionalità, riuscendo nel gesto veramente encomiabile di salvare una vita - ha commentato il primo cittadino di Vedano -. L'installazione di defibrillatori nel nostro paese è stata una delle prime azioni all'inizio del primo mandato di Vedano Viva. Il primo di questi strumenti lo installammo nel dicembre 2014 (all’esterno della Palazzina "Sandro Pertini" in via Sirtori): era il dono per i vedanesi di una coppia di sposi che aveva destinato la lista nozze all'acquisto di questa preziosa attrezzatura».

«Dopo il primo ne vennero acquistati altri 6, collocati in prossimità dei centri sportivi di Vedano, in modo da consentire alle tante associazioni di proseguire in serenità e sicurezza le loro attività rivolte agli sportivi. Uno di questi è stato acquistato con il contributo del 5 per mille dato dai vedanesi al Comune. L’ultimo arrivato è proprio quello in dotazione al Palazzo Municipale e che ha salvato la vita alla signora, a cui auguriamo di rimettersi al più presto».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore