/ Sport

Sport | 10 gennaio 2022, 13:46

Alla “Shooting Academy” di Busto giornata di stage con la leggenda del tiro a segno, Roberto “Dido” Di Donna

A presenziare alla giornata di sport anche Riccardo Mazzetti, campione di pistola automatica reduce da Tokyo, e il presidente, a sua volta tiratore, Riccardo Armiraglio. Uditori interessati l'assessore Artusa e l'ex sindaco Farioli

Al centro, Roberto Di Donna

Al centro, Roberto Di Donna

Sabato 8 gennaio la “Shooting Academy Asd” ha ospitato nella sua sede di via Generale Fanti a Busto Arsizio la leggenda del tiro a segno Roberto Di Donna. L’indimenticabile tiratore di pistola, oro e bronzo ai giochi olimpici di Atlanta del 1996, ha regalato disponibilità e competenze per seguire e offrire preziosi consigli a dieci atleti e venti uditori.

L’impegno profuso da Di Donna ha emozionato i presenti alla lunga giornata di stage. Con grande impegno i partecipanti hanno seguito le indicazioni impartite dal campione, terminando l’esperienza con una piccola sfida a squadre che ha divertito tiratori e spettatori.

Oltre al mitico “Dido”, a presenziare alla giornata di sport anche Riccardo Mazzetti, campione di pistola automatica, reduce dai giochi olimpici di Tokyo 2020. «Una giornata magnifica che cercheremo di replicare» è il commento soddisfatto del presidente della Shooting Academy Riccardo Armiraglio, tiratore di carabina delle Fiamme Oro.

Lo stesso Roberto Di Donna si è dimostrato estremamente contento della giornata trascorsa e, motivato dallo stesso spirito di amore infinito per lo sport che la Shooting Academy sintetizza con lo slogan “create culture”, ovvero creare cultura sportiva, ha garantito la sua disponibilità per futuri eventi.

Presenti anche l’assessore allo sport di Busto Arsizio Maurizio Artusa, il consigliere comunale ed ex sindaco Gigi Farioli e il presidente del Csi Varese, Diego Peri.

Gli instancabili presidente e consiglieri della Shooting Academy hanno terminato il lungo weekend dell’Epifania, domenica 9 gennaio, premiando corsisti e partecipanti alla “Gara dell’avvento”. Da settembre la società sportiva di tiro a segno ha organizzato due corsi di primo e secondo livello arrivando a contare quarantadue iscritti. Alla gara dell’avvento, invece, i partecipanti sono stati sessantanove, numeri che hanno sorpreso piacevolmente la stessa Sabrina Maniscalco, consigliere della società. «Questi numeri non fanno altro che spronarci a dare sempre il meglio».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore