Ieri... oggi, è già domani | 12 gennaio 2022, 06:00

"Il bene trionfa sul male"

A vederlo così, Giusepèn, fa quasi impressione

"Il bene trionfa sul male"

A vederlo così, Giusepèn, fa quasi impressione. Ha il viso teso, i lineamenti tirati come le corde di un violino, la mascella che comprime la bocca e si può immaginare il digrignare dei denti. "S'a ghe, Giusepèn" (cosa c'è) mi viene d'acchito chiedergli. E lui tentenna un po' prima di rispondere. Fa una premessa...."m'a 'nrabissu an men a ide tanta ramundua in giru" (mi arrabbio anch'io, nel vedere tanta sporcizia in giro). E comprendo che la "ramundua" che tira in ballo Giusepèn è di ben altra specie.

Ha letto, Giusepèn sia la lettera che la signora Roberta Agretti ha indirizzato al Sindaco di Busto Arsizio, Dr. Emanuele Antonelli e p.c. al vice Sindaco e Assessore alla Cultura, Manuela Maffioli sia i commenti su facebook (non tutti) in merito alla "diatriba" riguardante la "attenzione" di Lettori e Autorità che suscitano i miei libri.

La Lettera indirizzata al Sindaco per ora non la pubblico. Lo farò all'occorrenza o (magari) ce ne fosse bisogno. Qui do risalto a qualche commento di conoscenti Lettori che inquadrano bene i fatti, nella loro realtà. Tutto è nato dal fatto che taluni "Gruppi" locali non permettono la Notizia sui libri, spacciando la Notizia con la Pubblicità, permettendosi pure (solo in taluni Gruppi) di criticare chi si sente in grado di "fare Cultura" anche se non tutti la pensano alla stessa maniera.

Rinaldo Prandoni (amico musicista di vecchia data) tira in ballo la mia autostima "alta e positiva" che, a suo dire "permette di ottenere risultati che chi si commisera non riuscirà mai a ottenere. Perciò, avere un'alta autostima è il carburante necessario e ideale per procedere avanti tutta". Poi conclude, Rinaldo "l'autostima non è un difetto" - meno male, anche se, Rinaldo ha approvato la decisione di un Gruppo di togliere la ....Notizia che mi riguarda sul mio libro "ul Giusepèn".

Annamaria Pizzoli (grandioso soprano e deliziosa amica) scrive "quanto hai ragione", mi fa delle lodi che apprezzo e cita Dante col famoso "non ti curar di loro"... coloro che definisce "mediocri" a cui il successo dei miei libri "ul Giusepèn" compreso, dà fastidio.

Mizzy Moretti è ...tranciant ..."molte persone criticano per partito preso....mai curarsene".

E siamo ad Alessandra Carosella che per anni ha occupato una posizione di rilievo in ACCAM e che dapprincipio declama il suo Professore di Liceo, Remo Rapino poi emette un giudizio sensato su di me. Ecco il commento: "l'anno scorso, il prof. Remo Rapino ha vinto il Premio Letterario Campiello. E' stato osannato dalla critica Internazionale ... eppure nella nostra città (Lanciano in Abruzzo nda) il fatto è passato sotto silenzio....non un encomio pubblico, tutto davvero sotto tono". Prosegue, la Dr.ssa Carosella "non sei solo (scrive a me): amaramente i peggiori critici e detrattori, sono proprio loro, i tuoi concittadini, la stessa gente di cui si narrano le origini, la storia, le tradizioni" e conclude ..."che dire di questo nostro bislacco Paese?"

"Ghe camurra" s'inserisce Giusepèn e la traduzione dal Dialetto Bustocco sull'espressione riguarda non solo la ....camorra, ma mette insieme tutte le cosche mafiose, per dire che oltre all'invidia si vuole discreditare chi "fa qualcosa" per poi criticare il "sistema" che fa nulla.

Lasciatemi dire che non è poi del tutto vero, quanto asserisce Carosella. I miei Concittadini, una mano me l'hanno fornita, altrimenti non avrei potuto raggiungere le cifre di vendita (tutte documentate) dei 22 libri che ho scritto. La critica di Alessandra va ai "peggiori critici e detrattori" ...che sono proprio loro a tarpare le ali a chi "fa qualcosa".

Chiosa finale di Giusepèn....Radio, TV e Giornali "parlano tutti di Autori e di Libri, senza problemi e nessuno ha mai parlato che l'Edizione di un Libro sia Pubblicità". Al di là delle "preferenze" c'è in ballo l'INVIDIA che, secondo Giusepèn gioca brutti scherzi, anche se (lo dice il Vangelo) "il bene trionferà sempre sul male". Sul "bislacco Paese" che dire? Fate attenzione per qualche giorno, a come viene trattato il Libro e il rispettivo Autore....vi accorgerete che sono diventati tutti Scrittori, anche colo che hanno mai scritto un Libro....chi, ci mette solo la firma, senza aver scritto una riga di quel libro... chi, il Libro lo fa con l'ausilio del professionisti del Libro.....chi sono i "marchettari?" Mi piacerebbe il commento di Lettori e Gruppi di Lettori in merito.

Gianluigi Marcora

Leggi tutte le notizie di IERI... OGGI, È GIÀ DOMANI ›

Leggi anche

venerdì 28 gennaio
martedì 25 gennaio
venerdì 21 gennaio
martedì 18 gennaio
sabato 15 gennaio
domenica 09 gennaio
Il "marchettaro"
(h. 06:00)
giovedì 06 gennaio
martedì 04 gennaio
Fenomeni fonologici
(h. 06:00)
sabato 01 gennaio
mercoledì 29 dicembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore