/ Eventi

Eventi | 19 gennaio 2022, 10:34

“Ferite a morte”, a Cassano Magnago uno spettacolo che dà voce alle vittime di violenza

Un messaggio antiviolenza attraverso lo spettacolo della “Piccola compagnia instabile”. Organizzano il Coordinamento donne Acli e le sezioni provinciali di Varese. L'appuntamento: giovedì 20 gennaio, ore 21, al Teatro auditorio di Cassano Magnago

“Ferite a morte”, a Cassano Magnago uno spettacolo che dà voce alle vittime di violenza

La violenza fisica, economica, psicologica e assistita che molto spesso ha come oggetto le donne costituisce un problema gravissimo, a tratti drammatico, tanto da sembrare insolubile.

Per sensibilizzare l'opinione pubblica su tale fenomeno, Coordinamento provinciale donne delle Acli e Acli provinciali di Varese hanno organizzato uno spettacolo teatrale messo in scena da “Piccola compagnia instabile”, che con il teatro veicola messaggi antiviolenza.

Ferite a morte. E se le vittime potessero parlare?” è il titolo dello spettacolo per la regia di Stefano Orlandi, con Liliana Maffei e Arianna Talamona. L'appuntamento: giovedì 20 gennaio, ore 21, al Teatro auditorio di Cassano Magnago (piazza San Giulio 1).

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria via WhatsApp o sms al numero 353.4291906 indicando nome e numero di posti da riservare. È necessario essere in possesso del Super Green Pass e di una mascherina FFP2. Durante lo spettacolo saranno seguite tutte le procedure e prescrizioni ministeriali per garantire la massima sicurezza del pubblico.

Con questa iniziativa - e molte altre - il Coordinamento donne Acli vuole contribuire alla maturazione di una nuova coscienza collettiva, così che personalità e libertà delle donne vengano rispettate e non più calpestate.

Sabato 19 marzo, alle ore 20.45, lo spettacolo andrà in replica al Cine-Teatro “Padre Giacomo Martegani” di Cairate.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore