/ Territorio

Territorio | 20 gennaio 2022, 17:37

Lonate Pozzolo riaccoglie la polizia locale: «Gli agenti più presenti sul territorio»

Ventimila euro hanno rimesso a nuovo un’ala del municipio. Il sindaco: «Sono il punto di riferimento per i cittadini». IL VIDEO

L'inaugurazione della sede della polizia locale a Lonate

L'inaugurazione della sede della polizia locale a Lonate

Un restyling all’ala del municipio per consentire alla polizia locale di riprendere postazione a Lonate Pozzolo. Oggi pomeriggio alle 15 il primo cittadino Nadia Rosa ha tagliato il nastro all’ingresso della struttura comunale per inaugurare alcuni spazi che saranno riservati agli agenti per la sicurezza. Accanto a lei, il vicesindaco Giancarlo Simontacchi, l’assessore al bilancio Angelo Ferrario, alle politiche sociali Melissa Derisi e ai lavori pubblici Luca Perencin.

Dunque Giunta quasi al completo per il taglio del nastro di una porzione di municipio che va ad accogliere delle figure nevralgiche per Lonate. Come ha affermato il primo cittadino: «Gli agenti della polizia locale sono il tramite tra i cittadini e l’amministrazione, il punto di riferimento per i cittadini, la parte che ci rappresenta, più visibile nei confronti dei lonatesi. Sono il trait d'union sia per il rispetto delle regole, sia come riferimento cui rivolgersi di fronte alle difficoltà. Fondamentale il fatto che il servizio di polizia sia rientrato: gli agenti saranno molto più presenti. Questa la nostra priorità».

GUARDA IL VIDEO

Da qui l’idea di riammodernare un’ala del palazzo che aveva bisogno di interventi di messa in sicurezza e norma.

Con una delibera approvata a giugno si sono riservati 20mila euro per riportare in auge i locali del Municipio per la polizia locale. «Diversi i lavori – spiega l’assessore ai lavori pubblici Perencin – dalla verniciatura degli ambienti a opere murarie, sistemazione degli impianti tecnologici (illuminazione e altro), cablaggio della rete. Poi è stato ristrutturato uno spazio destinato al deposito armi con armadi blindati. Inoltre sono stati rifatti gli spogliatoi e i servizi igienici».

Gli interventi non si fermano qui. In cantiere anche ulteriori lavori come la sostituzione dei serramenti esterni, collocazione di condizionatori e il trasferimento della videosorveglianza. La scelta del 20 gennaio non è casuale. Anche se il servizio di polizia locale era rientrato il primo gennaio, è stata scelta la data di oggi come giorno simbolico per onorare il patrono dei vigili, San Sebastiano. «Abbiamo proposto una cerimonia semplice, non in grande stile – precisa il sindaco - per noti motivi di emergenza sanitaria».

Dunque spazio al lavoro degli operatori: Massimo Baccin (comandante, edilizia e ambiente), Roberto Filadoro (vicecomandante, impegnato nella comando della segreteria e protezione civile), Patrizia Bertolli (comando, supervisione amministrativa, autoparco), Samanta Scrosati (cassa, verbali e contenzioso, controllo del vicinato e animali di affezione), Enzo Ermeti (ufficio personale, infortunistica, Rds, polizia giudiziaria, commercio in sede fissa e su area pubblica), Carmine Astorino (autorizzazioni occupazioni suolo pubblico, passi carrabili, nulla osta al transito di competizioni ciclistiche, videosorveglianza, centrale radio operativa), Maria D’Amore (autorizzazioni pubblicitarie, autorizzazioni di accesso Ztl, centrale radio operativa) e Elena Cucci (messo comunale).  

Laura Vignati

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore