/ Calcio

Calcio | 21 gennaio 2022, 15:02

Pro Patria, sono scesi a due i giocatori positivi

Dei tre tigrotti inizialmente emersi dai tamponi, due si sono negativizzati ma è emerso un altro caso. Dopo la segnalazione di un giocatore del Piacenza (nostro avversario domenica) pochi giorni fa, ora tutti negativi

Lo stadio Speroni

Lo stadio Speroni

Altro giro di tamponi, scatta l'aggiornamento sulle positività all'interno della squadra biancoblù. La  Pro Patria comunica che due giocatori si sono negativizzati tornando quindi a disposizione per la partita di domenica contro il Piacenza alle ore 14.30. Purtroppo però è emerso un ulteriore caso di positività: ad oggi, quindi, risultano essere due i calciatori positivi.

Su fronte degli avversari, era emerso un caso qualche giorno fa. Nelle scorse ore invece il Piacenza ha reso noto che i tamponi di controllo effettuati in seguito alla positività precedentemente emersa hanno dato esito negativo per tutti i membri del gruppo squadra. Come da protocollo nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori test, si precisa. La squadra nel pomeriggio ha ripreso gli allenamenti agli ordini di mister Scazzola per preparare la gara di domenica allo Speroni.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore