/ Calcio

Calcio | 22 gennaio 2022, 18:24

La Pro Patria senza acquisti e con (ancora) troppe assenze non ha paura: «Ce la giocheremo alla pari»

Domenica (ore 14.30) contro il Piacenza Luca Prina è convinto: «Possiamo ripartire da dove avevamo terminato... Per noi il cambiamento è avvenuto nella crescita mentale»

Luca Prina alla vigilia di Pro Patria-Piacenza

Luca Prina alla vigilia di Pro Patria-Piacenza

«I parametri degli altri sono cambiati con il calciomercato, per noi il cambiamento è stato nella crescita mentale». Maturità contro acquisti. Alla vigilia di Pro Patria-Piacenza, che significa il ritorno in campo dopo un mese, Luca Prina vede le differenze, ma respinge ogni tentazione di alibi. 

Partiamo dall'avversario che si è irrobustito con i nuovi ingressi e ha anche superato il caso di positività. Leggiamo in casa Pro ben altro andamento. Sul calciomercato ogni ulteriore commento è superfluo e sono indisponibili Bertoni, Lombardoni, Vezzoni e Castelli. Ci sono ancora due tigrotti con il Covid. Diffidati: Bertoni e Nicco. Senza dimenticare il clima di incertezza societaria.

La fotografia è ben diversa dal girone d'andata.

«I fattori che possono incidere sono diversi, come il discorso della pandemia che ci penalizza tantissimo - osserva l'allenatore - E il Piacenza ha presentato cinque giocatori nuovi... detto questo, c'è poi la partita. E abbiamo la convinzione di poter ripartire da dove avevamo terminato l'ultimo mese (la vittoria contro la Pergolettese e l'importante pareggio in trasferta contro l'Albinoleffe, ndr). Di aver trovato i parametri giusti per arrivare alla salvezza. Possiamo trovare il risultato con quello che abbiamo dentro, spirito e anima».

Prina si dice convinto che «i ragazzi butteranno in campo le prestazioni dell'ultimo periodo e faremo una grande partita».  

Il mister ha analizzato con attenzione i numeri, indicando: «Noi crediamo di essere migliorati molto. C'è una grande differenza nei piccoli numeri della prima e seconda parte dell'andata. Se si fa uno score delle ultime 15 partite, la Pro Patria è undicesima in classifica. Abbiamo lavorato mediamente con nove, dieci giocatori. Domani questi saranno quelli preparati per la partita, altri cinque o sei che verranno in partita con uno o due allenamenti sulle gambe. Ma non sarà un alibi per noi. Ce la giocheremo alla pari».  

Più degli aspetti tattici, conteranno la libertà mentale e lo spirito di questa Pro. Un plauso finale a tutto lo staff, dove oggi spicca Beppe Le Noci per motivi anagrafici: taglia infatti il traguardo dei 40 anni. «Si è inserito bene e ha ottime doti da allenatore» assicura Prina. 

 

 

 

Ma. Lu.


Vuoi rimanere informato sulla Pro Patria e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 347 2914992
- inviare un messaggio con il testo PRO PATRIA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PRO PATRIA sempre al numero 0039 347 2914992.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore