/ Gallarate

Gallarate | 22 gennaio 2022, 08:42

Varese, addio al vice questore Fabio Mondora

E’ scomparso questa notte il dirigente della sezione anti crimine della Polizia di Varese Fabio Mondora, figura conosciuta e stimata che lo scorso anno aveva ricevuto anche la Croce d'argento

Varese, addio al vice questore Fabio Mondora

Triste risveglio per la città di Varese. Questa notte è mancato il vice questore Fabio Mondora. Conosciuto e stimato membro della Polizia di Stato, ha smesso di lottate contro una malattia che lo aveva colpito all’improvviso qualche anno fa.

Nell’ottobre scorso il questore di Varese Michele Morelli gli aveva consegnato la pergamena con la quale il Capo della Polizia gli aveva conferito la Croce d'argento, un'onorificenza che viene riconosciuta al personale della Polizia di Stato che abbia prestato onorevole servizio per vent'anni nei ruoli dell'amministrazione della pubblica sicurezza.

Un riconoscimento che riassumere una carriera professionale fino ad oggi così ricca di traguardi e prestigiosi incarichi come quella del dottor Mondora non è cosa semplice. Dopo 10 anni passati tra Frontiera di Luino e Squadra Mobile a capo della sezione narcotici, il dottor Mondora vince il concorso da Funzionario e viene assegnato all'Ufficio Immigrazione della Questura di Milano.

Ma il richiamo dell'attività investigativa è forte e dopo due anni arriva a Lecco come dirigente della Squadra Mobile per 5 anni e poi a Varese a capo della Digos dal 2007 al 2014, anni durante i quali ha raggiunto ragguardevoli risultati in termini di prevenzione e contrasto agli estremismi di natura politica e religiosa.

Nel 2014 approda a Milano alla Divisione Investigativa Antimafia, dove si occupa del contrasto alle infiltrazioni mafiose in particolare nei settori economico, produttivo e degli appalti pubblici, ricoprendo un incarico strategico nel corso dell'Esposizione Universale di Milano "EXPO 2015". Nel 2017 rientra nella nostra provincia alla guida del Commissariato di Gallarate, prima di essere chiamato, nel 2018, nella calda piazza di Torino come vice dirigente della Digos.

E poi di nuovo nella sua Varese, al comando della Divisione Anticrimine della Questura, impegnato nel delicato settore delle misure di prevenzione e del contrasto al disagio giovanile.

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore