/ Sport

Sport | 24 gennaio 2022, 09:19

Serie B: Livorno espugna la casa dei Knights Legnano

I toscani vincono sul parquet del PalaBorsani di Castellanza per 78-84. La differenza canestri tra andata e ritorno premia ancora Legnano, ma sarà necessario cambiare marcia fin dalla prossima partita a Empoli per riprendere il cammino nella seconda parte di stagione

Buona prova individuale per il play di Legnano, Tommaso Marino

Buona prova individuale per il play di Legnano, Tommaso Marino

La Libertas Livorno si impone sul parquet del PalaBorsani di Castellanza, casa dei Knights Legnano (serie B), con il risultato di 78-84. La squadra guidata da coach Fantozzi vince il match, ma non è da lode, perché la differenza canestri rispetto all'andata continua a premiare Legnano. Almeno questa è una buona notizia per i “cavalieri” che iniziano col piede sbagliato la marcia nel girone di ritorno. 

Partita complessa fin dall’inizio per i padroni di casa, che subiscono l’impatto fisico e la velocità degli avversari, oltre all’inusuale nervosismo di capitan Casini ad inizio gara. Il primo quarto viene conquistato da Livorno con il parziale di 18-21 e percentuali al tiro di primo livello, mentre i Knights cominciano ad accusare i primi problemi a livello di contenimento difensivo e fluidità offensiva. 
Forti e Ricci gestiscono bene la cabina di regia, potendo sfruttare l’ingresso dalla panchina di Marchini e Bechi. Ed è proprio Davide Marchini a rivelarsi un incubo per la difesa di Legnano, grazie alle sue conclusioni da oltre l’arco e tanta pulizia tecnica al servizio della squadra. 
Il secondo quarto indirizza il match a favore degli ospiti (23-27), con Livorno che viene trascinata dai canestri di Ricci e Marchini e dai lampi vicino a canestro di Morgillo e Ammannato. 
Nel terzo quarto, per Legnano ci provano Marino e Cepic, molto caldi dal punto di vista offensivo. Il lungo dei Knights concluderà il suo match con 5/6 da tre e 21 punti totali, mentre il playmaker ex Scafati ne mette 23 con 8 assist, entrambi per un 24 di valutazione.
Legnano continua a rincorrere anche nel quarto periodo, ma Livorno è molto brava a mantenere costante il gap attorno ai 10 punti di vantaggio. Casella sale in cattedra e si rende protagonista di alcune giocate che hanno le sembianze dei titoli di coda, con Morgillo che lo segue a ruota e aggiusta la mira lontano dal canestro. 
Prossimo appuntamento per i Knights sul parquet di Empoli. Sarà importante ritrovare fluidità e aggressività difensiva, marchio di fabbrica delle prime uscite stagionali che ora sembra un ricordo sbiadito.

3G ELECTRONICS LEGNANO-MAURELLI GROUP LIBERTAS LIVORNO 78-84 (18-21, 23-27, 19-19, 18-17)
3G Electronics Legnano: Tommaso Marino 23 (2/5, 3/10), Janko Cepic 21 (2/5, 5/6), Giacomo Leardini 13 (2/4, 3/7), Juan Marcos Casini 10 (2/4, 1/2), Diego Terenzi 9 (0/4, 2/8), Giovanni Fattori 2 (1/2, 0/0), Manuele Solaroli 0 (0/1, 0/0), Edoardo Roveda 0 (0/1, 0/1), Paolo Pisoni 0 (0/0, 0/0), Matteo Bassani 0 (0/0, 0/0), Leonardo Ferrario 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 22 - Rimbalzi: 30 3 + 27 (Giacomo Leardini 8) - Assist: 18 (Tommaso Marino 8).
Maurelli Group Libertas Livorno: Antonello Ricci 17 (5/7, 1/3), Ivan Morgillo 15 (6/13, 1/1), Davide Marchini 15 (2/2, 3/5), Andrea Casella 13 (1/4, 3/6), Ivan Onojaife 11 (5/5, 0/0), Marco Ammannato 8 (2/4, 1/5), Francesco Forti 3 (1/2, 0/2), Costantino Bechi 2 (1/4, 0/0), Gianni Mancini 0 (0/0, 0/0), Gregor Kuuba 0 (0/0, 0/0), Matteo Geromin 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 12 - Rimbalzi: 34 3 + 31 (Marco Ammannato 9) - Assist: 17 (Antonello Ricci 6).

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore